Agosto 21, 2019

Mirabox video grabber Full HD 60fps: Unboxing e Review

Il Mirabox video grabber 1920×1080 60fps è una scheda di acquisizione video con interfaccia HDMI e USB per la connessione a PC o MAC. Immerso in una moltitudine di video grabber USB, questa sembra la più promettente e funzionale: risoluzione video 1920×1080, 60fps fissi e facilità di utilizzo sono alcune delle sue caratteristiche vincenti. Scopriamolo assieme!

Unboxing

La confezione è piuttosto semplice e completa del necessario:

  • Mirabox video capture;
  • Cavo USB 3.0 (molto corto);
  • Manuale di istruzioni in inglese.

A primo contatto, il Mirabox appare molto solido e robusto, grazie anche al case in alluminio rinforzato ai lati. Le porte HDMI sembrano essere placcate d’oro, caratteristica lodevole per ridurre le interferenze e mantenerne la durabilità nel tempo.

Il cavo in dotazione con spinotti di tipo A...scelta piuttosto discutibile!

Utilizzo

Il mirabox accetta un qualsiasi segnale A/V portato attraverso un cavo HDMI. E’ quindi utilizzabile per acquisire un segnale di una DSLR, una videocamera, un computer, una console e qualsiasi altro dispositivo collegabile via HDMI. Il dispositivo richiede un PC ed un software di registrazione. Fortunatamente, il Mirabox è perfettamente compatibile con il software gratuito e open source OBS. Inoltre, non richiede una macchina molto performante per la registrazione, dato che la codifica avviene all’interno del dispositivo.

L’utilizzo del Mirabox con OBS è molto semplice. Una volta scaricato sul sito ufficiale e installato, basterà collegarlo, aggiungerlo come fonte di acquisizione e avviare lo streaming/archiviazione.

Le dimensioni dell’output di OBS sono di circa 1,30 MB per minuto di video.

Durante l’utilizzo per l’archiviazione, l’utilizzo della CPU del mio portatile è rimasta molto bassa (vedi caratteristiche tecniche del PC utilizzato in fondo alla recensione).

OBS porta il carico della CPU solamente al 3% durante al scrittura!

PREGI

  • Compatto;
  • Non richiede un’alimentazione supplementare;
  • Plug ‘n’ play (non richiede configurazioni particolari);
  • 100% compatibile col software gratuito e open source OBS;
  • Economico per l’output prodotto;
  • La registrazione non richiede un PC potente (la codifica avviene all’interno del dispositivo);
  • Presenza di una porta di uscita del segnale video (per portare il segnale in un altro dispositivo).

DIFETTI

  • Cavo USB poco diffuso e difficilmente reperibile in caso di dimenticanza;
  • Non è presente un’ingresso audio separato, nel caso si voglia collegare una differente fonte video;
  • Richiede una porta USB 3.0 per funzionare;
  • Il segnale non viene trasmesso nella porta HDMI OUT se il mirabox non è alimentato;
  • Scalda molto (merito anche della dissipazione passiva data dal case in alluminio);
  • SOLO FHD – niente 4K;
  • l’output su pc è compresso (scordatevi una color correction e color grading completa).

Considerazioni finali

Per il suo prezzo e la richiesta hardware necessaria, il videograbber della Mirabox resta un buon dispositivo, consentendo di bypassare i limiti di durata di ripresa video di una DSLR o Mirrorless pur mantenendo una qualità complessiva discreta. Consigliato ma non per la produzione video professionale, data l’impossibilità di registrare file video non compressi e la possibilità di cali di frame. Ottimo infine per registrazioni di altra natura, come per l’utilizzo per registrare gameplay da PC e console senza sovraccaricarli ma anche per facilitare la messa a fuoco nella fotografia. Buono infine per l’utilizzo per lo streaming diretto, a patto di scendere a qualche compromesso qualitativo.

Link di acquisto al miglior prezzo online >> https://amzn.to/2Yi10Xr

Caratteristiche PC utilizzato per il test

ASUS ZenBook UX501VW

  • intel i7 6700HQ;
  • RAM 16GB single channel;
  • SSD NVME;
  • GPU GTX 960M
  • Windows 10 Pro.
Lorenzo Antei

Multimedia producer, appassionato di tecnologia e di fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »