Come promesso all’inizio dell’anno, Uber sta testando le opzioni di viaggio in autobus e treno nel Regno Unito grazie a una partnership con la piattaforma di viaggi Omio, con sede a Berlino, secondo quanto riportato da TechCrunch. “Siamo entusiasti di lanciare la nostra nuova offerta di viaggio quest’estate, consentendo un’esperienza di viaggio porta a porta senza soluzione di continuità in tutto il Regno Unito”, ha dichiarato in un comunicato il direttore generale di Uber UK Andrew Brem. 

Omio copre oltre 1.000 fornitori di servizi di trasporto in 37 Paesi. Ha una propria app di viaggio per i consumatori, ma ha anche sviluppato un’API business-to-business che consente ai partner di accedere alla sua rete di trasporti terrestri. L’azienda offre anche viaggi in aereo e in traghetto sulla sua app e sul suo sito web per i consumatori, ma la sua attenzione principale è rivolta ai viaggi in treno e in autobus.

L’azienda ha già collaborato con la LNER del Regno Unito, con il sito di viaggi Kayak e altri, ma Uber è il suo partner più importante finora. “Uber è il primo partner di questa portata, ma anche il primo a ottenere l’accesso alla nostra API di biglietteria completa, in modo che il cliente sia effettivamente in grado di fare tutto all’interno dell’app Uber”, ha dichiarato Narem Shaam, CEO e fondatore di Omio, a TechCrunch.

Con l’accesso all’API di Omio, Uber sarà in grado di offrire subito agli utenti del Regno Unito viaggi in treno internazionali. I viaggi prenotati tramite l’app di Uber genereranno una commissione per Omio, che condividerà con Uber attraverso una divisione non rivelata. Uber paga anche Omio per la licenza della sua tecnologia. 

Omio ritiene che la sua app abbia una “elevata sovrapposizione” con gli utenti di Uber e spera che l’accordo aumenti la sua espansione nel mercato britannico. Le funzionalità di trasporto terrestre saranno aggiunte in fasi successive, con il lancio di una serie di funzioni di base oggi e l’ampliamento nei prossimi mesi.

Articolo precedenteMotorola Edge 2022, trapelati possibili render
Articolo successivoASUS ROG Zephyrus Duo 16 è disponibile in Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui