Ciao amici e REVOT3CH a tutti! Realme 9 è un nuovo smartphone della casa Realme che a questo giro propone un device equilibrato che, con l’assenza del supporto alla rete 5G, può permettersi di migliorare altri aspetti quali il display e il comparto fotografico che andremo a scoprire in questa recensione completa.

Confezione

La confezione è quella standard Realme, all’interno troviamo: lo smartphone, della manualistica rapida, estrattore per il vano SIM (triplo slot, due SIM + una micro-SD), cavo USB-C per la ricarica e scambio dati, cover in silicone fatta su misura e un alimentatore da 33W con supporto alla ricarica rapida.

Design e display

Realme 9 lato design segue i suoi predecessori proponendosi con linee simili a quelle che abbiamo visto l’anno scorso con il OnePlus Nord 2, quindi, con un design pulito e un reparto fotografico racchiuso all’interno di un rettangolo trasparente. L’aspetto interessante sono le colorazioni disponibili per questo Realme 9 che gli danno un tocco di personalità, noi abbiamo la colorazione Gold, che non trattiene impronte, ma se non vi piace c’è anche nelle colorazioni Meteor Black e Stargaze White. Lo smartphone è realizzato in plastica fatta eccezione per il vetro frontale Gorilla Glass 5; peso di 178 gr.

Il display è un Super AMOLED da 6.4” in risoluzione FHD+ (1080 x 2400 pixel), con refrash rate a 90Hz, 411 ppi di densità, Widevine L1 e luminosità massima di 1000 nits che lo rendono visibile sotto la luce del sole senza particolari problemi. Il pannello è bello e i 90Hz danno quella fluidità in più che fa piacere vedere senza inficiare troppo sull’autonomia complessiva. L’audio è mono ma la resa è piacevole, fortunatamente, è presente il jack audio da 3.5mm.

Hardware e RealmeUI 3.0

Il Realme 9 ha a bordo il SoC Snapdragon 680 4G a 6nm con GPU Adreno 610, 6/8 GB di RAM LPDDR4X e 128GB di storage UFS 2.1. Lato connettività, per la sua fascia di prezzo, è completo fatta eccezione per l’assenza del supporto alla rete 5G; supporta il Bluetooth 5.2, Wi-FI AC dual band e USB OTG. Lo sblocco può avvenire tramite riconoscimento facciale 2D oppure tramite il buon lettore ottico di impronte digitale posto sotto il display, sensore che può fungere anche da lettore del battito cardiaco (trovare questo opzione nella sezione Labs delle impostazioni).

A far muovere il tutto troviamo la Realme UI 3.0 basata su Android 12, interfaccia da noi apprezzata in quanto è semplice, affidabile e personalizzabile sotto molti aspetti. Nell’uso quotidiano non ci sono problemi di nessun tipo, lo smartphone gira tranquillamente anche se qualche piccolo momento di incertezza lo potreste vedere ma nulla di drammatico. Non è uno smartphone adatto se siete degli hardcore mobile gamers, per quell’utilizzo dovrete virare su altro ad esempio Realme GT 2 o il Realme GT NEO 2 ad oggi facilmente reperibile sotto i 300€.

Foto e video

Nel rettangolo posteriore troviamo tre sensori: principale da 108MP f/1.8 non stabilizzato, grandangolare da 8MP f/2.2 da 120° e macro da 2MP f/2.4; selfie camera da 16MP f/2.4.

Come scatta le foto? Con buona luce gli scatti sono molto buoni restituendo immagini luminose, con buon dettaglio e esposizione ottimale. Il sensore grandangolare è discreto mentre la fotocamera macro non consente di effettuare scatti interessanti in quanto fa fatica a mettere a fuoco. Di notte l’assenza della stabilizzazione ottica si fa sentire, gli scatti non sono mossi ma hanno molto rumore di fondo che può essere in parte rimosso con l’utilizzo della modalità notturna (a patto che teniate lo smartphone ben fermo). La selfie camera non è affatto male di giorno mentre di notte tendere ad impastare un po’ l’immagine.

I video possono essere registrati massimo in 1080P a 30 fps ma dovrete avere una mano ferma in quanto l’assenza della stabilizzazione, proprio come nelle foto in notturna, si fa sentire.

Autonomia e ricezione

La batteria da 5000mAh, il SoC Snapdragon 680 4G, il refrash a 90Hz consentono sempre di coprire una giornata di utilizzo stress. La ricarica rapida è a 33W, si ricarica del 50% in 30 minuti mentre per una ricarica completa impiega 75 minuti.

La ricezione di questo Realme 9 è ottima sia sotto rete dati sia sotto Wi-Fi, nessun problema nelle chiamate con il voLTE, buon audio dalla capsula auricolare e dallo speaker inferiore; il vostro interlocutore non avrà problemi a sentirvi.

Considerazioni finali

Realme 9 è uno smartphone che nel complesso ci è piaciuto e al prezzo di vendita di 249€ per il taglio base ha il suo perché. Offre un’esperienza utente solida con ampia personalizzazione, design semplice ma carino, una connettività completa al netto del supporto alle reti 5G che però ha permesso di inserire un bel display Super AMOLED e una buona fotocamera, funzioni che gli altri cugini Realme non possono offrire in quanto il budget è stato investito nel supporto al 5G. Realme 9 è anche tra i pochi smartphone con supporto al triplo slot che torna utile a molti utenti.

Potete acquistare il Realme 9 al prezzo lancio direttamente su Amazon.

Ragazzi seguiteci sui Nostri Social, iscrivetevi al canale YouTube Revot3ch

Entrate anche nel Gruppo Telegram e nel Nostro Canale di Offerte, vi aspettiamo!!

Siamo anche su Instagram e Facebook, venite a trovarci!

Un saluto da Zio Bob, Pasqui e Liberato che ha scritto questo articolo.

8.1 / 10 Voto Finale
DESIGN8
HARDWARE7.5
DISPLAY8
FOTOCAMERA7.5
SOFTWARE9
AUTONOMIA8.5
USO GENERALE8.5
QUALITÀ PREZZO8

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui