CoachHub ha chiuso un round di finanziamento di serie C da 200 milioni di dollari guidato da Sofina e SoftBank Vision Fund 2. Il round sarà impiegato per finanziare l’innovazione di prodotto e le operations e accelerare il piano di espansione globale. Dopo un round da 80 milioni di dollari solo otto mesi fa, questo round di serie C porta il finanziamento complessivo della società, nata tre anni fa, a 330 milioni di dollari. Oltre Sofina e SoftBank Vision Fund 2, hanno partecipato al round gli investitori già esistenti Molten Ventures, Speedinvest, HV Capital, Signals Venture Capital e Silicon Valley Bank/SVB Capital. 

Il significativo round di investimento premia l’eccezionale forza e posizione di mercato di CoachHub. Questo investimento giunge in un momento in cui il settore della formazione aziendale sta vivendo una rapida trasformazione e si prevede che il segmento del digital coaching sia destinato a crescere fino a 100 volte grazie al fatto che molte grandi organizzazioni prevedono di implementare progetti massivi di digital coaching entro la fine del decennio.  

Secondo la recente Global HR Survey condotta da CoachHub, gran parte dei professionisti della formazione e sviluppo (77%) pensa che il bisogno di formazione e sviluppo sia cresciuto rispetto a prima della pandemia. Il coaching gioca un ruolo importante nelle strategie di sviluppo delle persone e ora, grazie alla piattaforma digitale CoachHub, utilizzabile ovunque, è più che mai accessibile.

Il coaching offerto da CoachHub ai dipendenti di ogni livello – non solo i top manager – permette di accrescere le capacità di leadership, migliorare le performance e in definitiva creare una forza lavoro più resiliente e produttiva. La rivoluzionaria piattaforma di digital coaching, fruibile via web o applicazione mobile, permette di mettere l’utente in contatto con oltre 3.500 coach certificati in 90 Paesi, in più di 60 lingue. La app unisce l’intelligenza umana e la tecnologia di intelligenza artificiale per selezionare il coach ideale per ogni individuo e curare una libreria di contenuti che lo accompagna nel percorso di apprendimento. 

Nei tre anni dalla sua nascita, CoachHub è cresciuta rapidamente. Questo ultimo round di finanziamento permetterà di proseguire l’espansione, con un focus particolare sugli Stati Uniti. CoachHub prevede di crescere dagli attuali 850 dipendenti nel mondo a più di 1.000 entro la fine dell’anno. L’azienda è presente nelle maggiori economie mondiali e lavora con grandi imprese italiane come Monte dei Paschi di Siena, Unicredit, Enel, Glovo e multinazionali come Coca-Cola, Danone, Toyota, LVMH, L’Oréal, Credit Suisse e Twitter.

CoachHub è supportato da oltre 150 ingegneri di prodotto e da un Coaching Lab interno che impiega un team di 30 scienziati comportamentali ed è guidato dal Prof. Jonathan Passmore, rinomato psicologo e ricercatore nel campo del coaching. Il CoachHub Science Council è un team internazionale di esperti di scienze comportamentali e formatori che contribuisce all’impostazione delle attività di ricerca e sviluppo, convertendo le evidenze scientifiche in un’offerta di digital coaching con solide basi scientifiche. L’azienda ha inoltre partnership strategiche con importanti organizzazioni come EMCC Global. 

Questo round di finanziamento giunge sulla scia dell’espansione di CoachHub nel mercato asiatico e dell’acquisizione della piattaforma francese di coaching MoovOne e del provider austriaco Klaiton Coaching, che hanno portato CoachHub a entrare nella categoria dei leader globali.

Articolo precedenteTAG Heuer Connected Calibre E4 debutta con supporto gli NFT
Articolo successivoSembra davvero carta! Pellicola doodroo su iPad Mini 6
La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.