La pulizia della casa è importante ma al giorno d’oggi è importante anche ottenere buoni risultati con poco sforzo e in breve tempo, in modo da poter dedicare il poco tempo libero che abbiamo ad attività più piacevoli o semplicemente alla famiglia, soprattutto nel periodo estivo, quando il sabato e la domenica, in attesa delle agognate ferie, preferiremmo andare in piscina, fare un salto al mare o una gita piuttosto che passare il tempo a pulire casa. Con i prodotti Tineco fin qui testati il risparmio di tempo ed energia è stato assicurato e la Tineco Floor One S3 resta la mia migliore alleata. Il brand però ha realizzato un prodotto veramente interessante, Tineco FLOOR ONE S5 STEAM, un aspirapolvere lavapavimenti che utilizza il vapore per pulire ed igienizzare a fondo. Vediamo insieme le caratteristiche di questo prodotto e come si comporta.

Design e materiali

Tineco FLOOR ONE S5 STEAM ha un design simile agli altri prodotti del brand, moderno e semplice. Realizzato quasi interamente in plastica, ormai come quasi la totalità di prodotti presenti sul mercato, ma di ottima qualità, che restituisce una sensazione di solidità e robustezza. Il peso è di 7,5 Kg, e si sente, non tanto nell’uso ma negli spostamenti.

Una grande differenza che abbiamo fra questo Tineco e i modelli provati in precedenza è che non si tratta di un lavapavimenti senza filo. Il filo è lungo 8 metri, quindi non dobbiamo cambiare presa continuamente ma chi è abituato alla libertà del senza fili potrebbe storcere il naso. La scelta del resto è obbligata, perché la produzione di vapore richiede più energia del semplice lavaggio, da qui l’uso della corrente piuttosto che di una batteria.

Una base in dotazione c’è lo stesso, serve per riporre il lavapavimenti e per la pulizia dello stesso. Tineco infatti ha mantenuto la funzione di autopulizia che trovo veramente pratica ed intelligente, attivabile semplicemente premendo il tasto presente sull’impugnatura. Abbiamo anche il display con il classico anello che indica il livello di sporco.

Il serbatoio dell’acqua pulita si trova posizionato sul retro, mentre quello dell’acqua sporca, completo di filtro Hepa, è posizionato sul davanti ed entrambi hanno un’ottima capienza, 750 ml, il che significa che possiamo pulire un appartamento di medie dimensioni senza dover riempire nuovamente o svuotare il serbatoio a metà dell’opera.

L’impugnatura è comoda, sulla parte anteriore del manico abbiamo il tasto accensione ed il tasto per le modalità Auto/Vapore; la spazzola rotante è ampia e semplice da manovrare.

In dotazione abbiamo rullo di ricambio, filtro, spazzolina per la pulizia, manuali e la base.

Caratteristiche ed esperienza d’uso

Il fatto che il lavapavimenti sia col filo gli permette di avere una potenza d’aspirazione ottima (potenza fino a 1500W) oltre a poter sfruttare il vapore per un’igiene profonda. Potremo dunque aspirare veramente un pò di tutto, dalle briciole ai pezzetti più grandi, oltre a catturare polvere e sporco. Togliere le macchie è davvero un attimo con il vapore, da questo punto di vista la pulizia è più semplice e veloce perché il calore scioglie il grasso o lo sporco e una passata è più che sufficiente. Ovviamente utilizzando il vapore non si aggiunge detergente; l’igienizzazione viene delegata al vapore che raggiunge temperature elevate, tanto che sulla base col rullo c’è scritto di fare attenzione per via della temperatura raggiunta. E qui ci sono i pro e i contro di questo prodotto, almeno per me. 

Se infatti ho trovato ottimo il lavapavimenti sui pavimenti classici, soprattutto sulle piastrelle, dove il vapore aiuta a pulire le fughe che è una meraviglia, e sul marmo, dove l’asciugatura rapida evita il problema della formazione di aloni, sul parquet non mi sono sentita di usarlo nella modalità vapore, proprio per la consapevolezza del fatto che il legno non ama gli sbalzi di temperatura e che il vapore è generalmente sconsigliato per la pulizia di questo tipo di superficie (a parte alcuni prodotti specifici in cui è possibile regolare la temperatura). Anche per i tappeti non mi sento di consigliarlo.

A parte questo, non ho altre obiezioni sul Tineco FLOOR ONE S5 STEAM. La manovrabilità è migliorata con lo sterzo girevole e l’impugnatura è ergonomica, la produzione di vapore è rapida ed indicata sul display, la pulizia lungo i bordi è abbastanza buona, grazie alla sua potenza si riesce a pulire anche se non si arriva fino in fondo. Rimane il limite per la pulizia sotto i mobili o il letto per via delle dimensioni e della piegatura, ma ormai di questo siamo consapevoli.

La tecnologia iLoop Smart Sensor, proprietaria dell’azienda, continua ad essere presente e permette di regolare automaticamente la potenza in base allo sporco rilevato. Così in presenza di un pavimento molto sporco l’anello Led presente sul display diventa rosso e la potenza e il getto d’acqua aumentano, altrimenti resta blu e la potenza rimane quella standard.

La pulizia automatica è semplice da fare, basta porre il lavapavimenti sulla base e premere il tasto per l’autopulizia. Rimane anche l’assistente vocale che ci informa se dobbiamo svuotare il serbatoio o riempirlo nuovamente. Se non vogliamo l’assistente possiamo disabilitarlo mediante apposito tasto.

Conclusioni

Tineco FLOOR ONE S5 STEAM riporta la potenza del vapore nelle pulizie quotidiane di casa. Si tratta certamente di un ottimo prodotto, con qualche compromesso da accettare, come la presenza del filo ed il peso. Non lo consiglio per tutte le superfici, ma su pavimento classico a piastrelle va una meraviglia e pulisce a fondo nelle fughe. I serbatoi sono veramente capienti. Il prezzo non è basso ma ritengo sia appropriato al prodotto e a ciò che viene offerto. Un qualcosa in più che mi piacerebbe vedere in futuro è la presenza di accessori per poter sfruttare diversamente la potenza del vapore.

Se volete potete acquistare Tineco FLOOR ONE S5 STEAM su Amazon.

Pro

  • potenza e pulizia profonda col vapore
  • serbatoio capienti
  • buoni materiali
  • design moderno

Contro

  • alimentazione col filo
  • peso importante
  • nessun accessorio per sfruttare il vapore
  • non adatto a tutte le superfici
Articolo precedenteiOS 16 beta 5, torna l’indicatore della percentuale di batteria
Articolo successivoRedmi K50 Ultra, svelati design e specifiche chiave
La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.