23 Gennaio, 2020

Recensione Doogee N100 – uno smartphone lifetime

Doogee di recente ha immesso sul mercato un nuovo smartphone, il modello N100. Questo smartphone rappresenta una delle migliori esperienze tra gli entry level, con delle caratteristiche molto interessanti.

Unboxing

Ci arriva in una scatola abbastanza elegante di colore nero, all’interno della quale troviamo il nostro Doogee N100 inserito in una bustina di plastica, con il display protetto da una pellicola arancione dove sono elencate le principali caratteristiche dello smartphone.

Togliendo il device accediamo a un secondo scompartimento dove troviamo gli accessori in dotazione: un cavo USB Type-C per la ricarica, un alimentatore da parete europeo da 5V/2A, un adattatore da Type-C a jack cuffie (visto che non è previsto un ingresso jack da 3.5 mm), il manuale d’uso con la garanzia ed una pellicola protettiva per lo schermo.

Design

Il design del Doogee N100 non è il massimo, tuttavia, le altre caratteristiche che lo completano fanno passare in secondo piano questo aspetto. La parte posteriore del Doogee N100 è fatta in materiale plastico di alta qualità che imita la pelle, inoltre ci sono delle piccole incisioni che imitano delle cuciture e un piccolo inserto che incornicia le due fotocamere con 4 viti. La parte anteriore del Doogee N100 ha un display da sei pollici, che occupa poco più dell’80% del pannello frontale. Lo smartphone pesa 267 grammi ed ha uno spessore di 8 mm che si fa subito notare ma ciò è dovuto alla sua grande batteria da 10000 mAh.

Caratteristiche tecniche

Lo schermo del Doogee N100 è un IPS che offre una risoluzione di 2160×1080 pixel. La qualità del display riguardo la riproduzione del colore, a livello di smartphone della stessa categoria di prezzo, ha un buon bilanciamento del bianco, ma una luminosità insufficiente. Il circuito hardware Doogee N100 si basa sul processore mobile a otto core MediaTek Helio P23. Il processore non è nuovo, ma possiamo dire che è ben rodato visto che Helio P23 è stato rilasciato alla fine del 2017. Il processore è basato su una tecnologia a 16 nm ed è composto da otto core Cortex A53 con una frequenza di clock massima di 2,3 GHz. Per la grafica è responsabile l’acceleratore video Mali-G71 MP2 con una frequenza di clock di 770 MHz. Il set di memoria è composto da 4 GB di RAM e una memoria interna da 64 GB che possiamo espandere con una microSD.

Il comparto fotografico è composto da una coppia di sensori di Sony, di cui il principale è un Sony IMX230 da 21 MP e quella aggiuntiva è una fotocamera da 8 MP. La fotocamera frontale Doogee N100 ha una risoluzione di 8 MP; in definitiva per quanto riguarda il comparto fotografico possiamo dire che per questa fascia di prezzo è di buon livello.

Il vantaggio principale del Doogee N100 è la durata della batteria. Lo smartphone è dotato di una batteria da 10.000 mAh che può fornire fino a tre giorni di uso intenso senza ricarica. Naturalmente, una batteria del genere deve essere caricata a lungo, quindi il produttore ha dotato il device della ricarica rapida a 24 W e per una carica completa occorrono circa 3 ore. Il sistema operativo sul Doogee N100 è la versione Android 9 Pie.

Conclusioni

Che dire, è lo smartphone con più grande autonomia che io abbia mai visto! Utilizzato in qualsiasi modo e sottoponendo la batteria a stress intensi, come giocare con ‎Need for Speed No Limits, la batteria mi ha portato a 3 giorni di utilizzo. Quindi dopo un po’ di tempo posso affermare che utilizzandolo normalmente sono arrivato a circa una settimana con una sola ricarica e una rimanenza dell’8% di ricarica della batteria.

Se siete stanchi di ricaricare quotidianamente lo smartphone, siete sempre fuori oppure fate un lavoro che richiede uno smartphone estremo questo fa per voi e lo potete acquistare su Amazon al seguente link https://amzn.to/2sfqllu.

Condividi sui tuoi social
Francesco Palmieri

Blogger & Social Media Manager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »