Settembre 15, 2019

Cosa ci dobbiamo aspettare dal Keynote Apple di stasera?

Questa sera ore 19 potremo ammirare i nuovi iPhone (e non solo).

Nel corso dei mesi scorsi, si è parlato tanto dei nuovi melafonini, con rumors più o meno attendibili.

Vediamo insieme le principali caratteristiche che dovrebbero essere confermate nelle prossime ore:

  • il numero subito dopo il nome iPhone sarà 11, e i modelli saranno 3
  • Saranno presentati due modelli con display OLED che andranno a sostituire gli attuali iPhone XS Max e XS, e un modello con display LCD che sostituirà iPhone XR
  • I modelli con display OLED si distingueranno dai precedenti per la dicitura “PRO”. Entrambi i modelli avranno le stesse caratteristiche, l’unica differenza sarà la dimensione del display, che resterà nei formati 5.8″ e 6.5″. Il sostituto dell’ XR si chiamerà semplicemente iPhone 11 e avrà un display da 6.1″
  • La feature principale dei nuovi iPhone sarà il modulo fotocamera. Sia la fotocamera frontale che quella posteriore saranno da 12MP. La posteriore dei modelli PRO riceverà un terzo sensore per effettuare foto e video grandangolari.
  • Apple ha lavorato ad un sistema che permette di correggere automaticamente la foto capendo se una persona è stata accidentalmente tagliata fuori dallo scatto.
  • Miglioramento previsto anche per gli scatti con scarsa illuminazione.
  • Per il comparto video, grazie al nuovo software iOS 13 e in esclusiva per iPhone 11 PRO, verrà aggiunta una funzione che consentirà all’utente di modificare il video e fare un color grading professionale direttamente da iPhone
  • I tagli di memoria per i PRO dovrebbero essere di 128GB (finalmente!), 256GB e 512GB, mentre per iPhone 11 dovremmo avere 64GB, 128GB e 256GB
  • Con iPhone 11 PRO si potranno ricaricare AppleWatch, AirPods e altri iPhone, semplicemente appoggiando il dispositivo sul dorso in corrispondenza del logo APPLE, spostato al centro del telefono per indicare il punto esatto dove appoggiare i vari dispositivi.
  • Il design sarà praticamente identico all’attuale generazione di iPhone XS. L’unica novità sarà il pannello posteriore, che adesso avrà dei colori con finitura opaca, sostituendo la finitura lucida di iPhone 2018.
  • Migliorie anche per il Face ID, che adesso sarà multi-angle, ovvero sarà possibile sbloccare il dispositivo anche quando iPhone sarà poggiato sul tavolo.
  • L’abbandono del 3D touch è praticamente certo, e i nuovi iPhone Pro non avranno più la tecnologia introdotta con iPhone 6S. Apple sostituirà la pressione prolungata con l’Haptic Touch visto su iPhone XR.
  • iPhone 11 monterà una seconda fotocamera posteriore per lo zoom ottico. In particolare Apple permetterà di effettuare una modalità ritratto completa (come su iPhone XS).
  • Arriveranno nuove colorazioni, sia per iPhone 11 Pro che per iPhone 11 (si è parlato di un colore cangiante AURA per i modelli PRO, e il VIOLA e il VERDE per iPhone 11)
  • Come iPhone 11 PRO, anche iPhone 11 monterà il nuovo processore A13.
  • Grazie al nuovo coprocessore, Apple migliorerà le prestazioni generali del dispositivo e la durata della batteria.
  • Presunte date di lancio: 13 settembre pre-ordini, 20 settembre commercializzazione

Dal keynote ci si aspettano anche le presentazioni di:

  • Apple TV 4K serie 2
  • MacBook Pro da 16″
  • Apple Watch serie 5
  • gadget per il ritrovamento di oggetti tramite l’app TROVA IL MIO IPHONE

Non ci resta che seguire la diretta streaming di questa sera, per scoprire se i rumors saranno confermati o no.

Oltre alla classica presentazione su Apple TV o sito web, sarà possibile seguire la diretta anche su YouTube.

Potete anche seguire la nostra diretta Instagram condotta dalla nostra Simonetta, che commenterà con voi tutte le novità minuto per minuto.

Condividi sui tuoi social
Marco Cereseto

Sono stato “folgorato” dai prodotti Apple nel 2010 con iPhone 3GS, anche se il primo vero prodotto fu iPod nano. Poi da lì ho iniziato ad appassionarmi sempre di più ai prodotti e alla filosofia di Cupertino, fino a diventare esperto di ogni trucco e segreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »