Il D-Link Wire-Free Camera Kit è un kit di telecamere di sicurezza composto da tre pezzi: base e due telecamere di sicurezza. Le telecamere sono dotate di ottime potenzialità di registrazione, visione notturna, auto riconoscimento di intrusi e supportano l’interazione con assistenti quali Assistente Google e Amazon Alexa, inoltre, è configurabile tramite IFTTT. È un buon prodotto ma, come in tutte le cose, c’è qualche piccolo aspetto che non mi ha convinto; vediamolo insieme.

Confezione e possibilità di posizionamento

La confezione è ricca. Troviamo: le due telecamere, la base, alimentatore per la base, caricabatterie per le telecamere, multipli set di viti, differenti accessori per ancorarle alla parete e una staffa. Le due telecamere possono essere anche agganciate ad altri supporti, infatti, nella parte inferiore è presente un ingresso per dei treppiedi o simili. Sempre nella parte inferiore, è presente una zona gommata che permette alle due telecamere di essere utilizzate semplicemente appoggiandole su un piano. Grazie a questa caratteristica e il buon set di accessori sono delle telecamere molto versatili, da piazzare dove volete.

Design e connettività

Il kit è formato da due telecamere di sicurezza wireless e dalla base che fa da centro di comando, per quest’ultima dovrete trovare lo spazio necessario per posizionarla visto le sue dimensioni. La realizzazione della base lascia un po’ a desiderare, la plastica è molto economica e sembra che si possa facilmente rompere in caso di caduta. Decisamente meglio la qualità costruttiva della due telecamere, è stata utilizzata una plastica opaca più solida e al tatto la differenza è notevole. Le due parti sono assemblate bene ma la rifinitura non è il massimo, sotto le dita si sentono le linee di divisione delle varie sezioni; di certo non si smontano tenendole in mano ma si poteva curare un po’ di più quest’aspetto.

Le due telecamere sono dotate di un sensore da 2MP f/2,2 CMOS capace di registrare in 1080p. Purtroppo, sono dotate di ingresso micro USB per la ricarica, poco male considerando che le dovrete ricaricare solo una volta al mese; se siete più parsimoniosi nell’utilizzo possono durare anche di più. La base presenta nel retro: un ingresso LAN, un ingresso per l’alimentazione, il tasto accensione/spegnimento e una porta USB-A per collegare una pendrive o meglio un HDD per lo storage. Lateralmente vi è il vano per inserire una micro-SD fino a 128GB ma, se volete, potete optare per il piano in Cloud offerto da D-Link (con l’acquisto sono inclusi 4 mesi).

Esperienza d’uso e qualità di registrazione

La configurazione guidata è semplicissima, ci vogliono davvero pochi passi per attivare il tutto. Innanzitutto dovrete creare un account D-Link al quale si legheranno le telecamere e la base, così anche se cambiate smartphone non dovrete effettuare una nuova configurare. Poi dovrete scansionare il QR-Code presente nel foglietto dietro la base, premere il tasto Sync sulle camere e aspettare il collegamento e il gioco sarà fatto. In un paio di minuti sarà tutto configurato.

La qualità delle riprese è molto buona di giorno e anche di notte grazie alla modalità notturna in bianco e nero (tramite infrarossi), anche in situazioni di luci particolari la ripresa continua ad essere utilizzabile. Le due telecamere offrono anche un buon tempo di reazione da quanto rilevano qualcosa di anomalo, ne approfitto per menzionare la funzione di cronologia che tiene traccia di ogni singola azione che avviene (potete selezionare quale notifiche ricevere o silenziare). Anche i microfoni bidirezionali si comportano bene risultando sufficientemente chiari nella registrazione, è possibile sia ascoltare cosa accade nell’ambiate che farci sentire da chi si trova nella stanza. La base è dotata della funzione sirena che emette un suono squillante difficile da non udire, non perdere nessun avviso (la sirena si può disabilitare).

L’applicazione è stata svecchiata con una grafica più moderna ma nemmeno all’ultimo grido, però, fa il suo dovere e le funzioni si riescono a trovare facilmente; non vi perderete in mille sotto menù. Dalla schermata principale potete attivare o disattivare la singolare telecamera, accedere al loro stato e alle loro relative funzioni, creare delle routine di accensione spegnimento dei dispositivi o creare delle regole di automazione. Il Wire-Free Camera Kit è compatibile con Assistente Google, Amazon Alexa, e IFTTT.

Considerazioni finali

Il D-Link Wire-Free Kit Camera è un buon prodotto per chi vuole rendere più sicura la sua casa ma vuole un prodotto semplice da configurare (anche da chi non è esperto), completo quanto basta e dall’ottima versatilità nel posizionamento delle due camere. Avrei solo preferito una base dimensionalmente più piccola e una migliore rifinitura dei prodotti che ci poteva stare considerando la fascia di prezzo (178€); anche se, alla fine, è solo qualcosa di meramente estetico. Potete acquistare il prodotto ad un prezzo scontato su Amazon.

Pro:

  • facile da configurare e installare;
  • ottima qualità video (anche di notte);
  • possibilità di collegare storage esterni quali HDD o pendrive;
  • tanti accessori per il montaggio in ogni condizione;
  • ottima versatilità.

Contro:

  • porte micro-USB per la ricarica;
  • la base poteva essere più compatta;
  • la qualità costruttiva generale poteva essere migliore.
7.8 / 10 Voto Finale
DESIGN7
MATERIALI6.5
CARATTERISTICHE & COMPATIBILITÀ8.5
USO GENERALE9
QUALITÀ PREZZO8
Articolo precedenteApple, il processo a 3 nm di TSMC si vedrà sugli iPhone 16
Articolo successivoHuawei Mate 50 Series, possibile debutto a settembre
Ho varie passioni che ruotano intorno alla tecnologia come gli smartphone, i PC e i videogiochi ma con la diffusione delle cuffie wireless mi sono avvicinato sempre di più al mondo dell'audio fino a rimanerne stregato e diventarne un grande appassionato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui