La settimana scorsa è stata ricca di presentazioni di smartphone pieghevoli, abbiamo visto il Motorola Razr 2022, Xiaomi Mix Fold 2 e anche Samsung stessa che ha presentato Z Fold 4 e Z Flip 4, inoltre, a ciò si sommano anche le voci dei due nuovi pieghevoli di Oppo per contrastare l’azienda sudcoreana.

Grazie al tweet dell’utente Ice Universe (@Universelve su Twitter), possiamo vedere anche noi in anteprima un video teaser privato di Samsung. All’inizio del video vediamo uno smartphone con display arrotolabile, vediamo un meccanismo che sembra avere lo stesso principio di funzionamento dell’Oppo X 2021, che attualmente, ricordiamo essere solo un prototipo. Prima di analizzare un po’ ciò che vediamo nel trailer, menzione d’onore va a LG poiché è stata lei il primo brand a mostrare un soluzione del genere. L’azienda non è mai andato oltre il prototipo né tanto meno vedremo un’altra versione visto che il dipartimento smartphone è ormai chiuso.

Il video teaser è molto interessante in quanto non vediamo solamente uno smartphone che si allunga srotolando il display, ma vengono mostrati altri due dispositivi che sembrano essere rispettivamente un pieghevole con tre display e un tablet/laptop che aperto diventa una specie di console dedita al gaming. Visto la collaborazione di quest’anno con AMD per la GPU Xclipse 920 sull’Exynos 2200, potremmo ipotizzare che la collaborazione continui con il fine di realizzare una GPU decisamente più potente, ma si tratta solo di un’idea. Se fosse vera, porterebbe il mobile gaming, o il PC gaming nel caso di un laptop, ad un livello superiore.

Per quanto riguarda il dispositivo con tre schermi, che vediamo anche in formato più piccolo, non è stato mostrato se avrà un display esterno, quindi, potrebbe trattarsi di un dispositivo che richieda l’apertura completa per l’effettivo utilizzo. Non sappiamo nemmeno se si tratti di uno smartphone o di un tablet dall’ampia diagonale capace di ripiegarsi su se stesso per essere riposto nello zaino più facilmente. Vedendo questo concept con tre display, mi sono subito chiesto: “Posso iniziare a chiuderlo partendo dal display a sinistra oppure devo chiudere prima quello di destra?”. Questa domanda è lecita nel caso il dispositivo non sia dotato di un display esterno oppure se esso sia situato nel retro del display centrale, in tal caso forse si potrebbe ripiegare partendo dal lato che si preferisce.

Da notare come la scritta in basso si riferisca a questi prodotti come prodotti “Next-gen”, ovvero di prossima generazione. Quindi presumibilmente i dispositivi Flex S, G e N (sigle che compaiono nel video), potrebbero fare la loro comparsa al CES 2023 come prototipi.

Sta di fatto che realizzare dei dispositivi del genere dalle forme non similari a prototipi, ma più vicini a qualcosa di utilizzabile nella quotidianità, è davvero una bella sfida ingegneristica e sono molto curioso di vedere l’evoluzione di questo mercato. E voi cosa ne pensate del mondo dei pieghevoli e della strada che stanno prendendo? Fateci sapere la vostra qui sotto nei commenti!

Articolo precedenteAndroid 13 arriva ufficialmente sui Google Pixel, ecco tutte le novità
Articolo successivoUber chiuderà il programma fedeltà gratuito Uber Rewards
Ho varie passioni che ruotano intorno alla tecnologia come gli smartphone, i PC e i videogiochi ma con la diffusione delle cuffie wireless mi sono avvicinato sempre di più al mondo dell'audio fino a rimanerne stregato e diventarne un grande appassionato.