Dopo l’uscita dello Xiaomi Mi Pad 5 ad agosto dello scorso anno, il successore di questo dispositivo sarà naturalmente lo Xiaomi Pad 6. Xiaomi ha avuto una lunga pausa dopo il rilascio dello Xiaomi Mi Pad 4 nel 2018. L’azienda non ha rilasciato il successore (Xiaomi Mi Pad 5) fino al 2021, ovvero tre anni di distanza. Prima del rilascio del Mi Pad 5, Xiaomi si concentrava sui tablet di fascia media. Tuttavia, con lo Xiaomi Mi Pad 5, l’azienda ha aggiunto alcune caratteristiche di punta. Da quanto riportato finora, sembra che la serie Xiaomi Pad 6 avrà un modello entry-level. Lo Xiaomi Pad 6, che è già presente nel database della certificazione CEE, avrà ben quattro modelli: L81, L81A, L82 e L83. Questi modelli dovrebbero corrispondere agli Xiaomi Pad 6, Pad 6 Pro, Pad 6 Pro 5G e a un tablet Redmi.

Sono molti i fan di Xiaomi che attendono con ansia la sesta generazione di tablet Xiaomi. Xiaomi ha rilasciato ufficialmente lo Xiaomi Mi Pad 5 nell’agosto dello scorso anno. Tornata sul mercato dopo diversi anni, la serie Xiaomi Mi Pad 5 ha ottenuto ottimi risultati. Considerando le caratteristiche dello Xiaomi Mi Pad 5, c’è ancora molto spazio per i miglioramenti. Ricordiamo che il Pad 5 viene fornito con il SoC Snapdragon 860. Pertanto, c’è spazio per aggiornare il chip e altri aspetti.

L’ultimo rapporto proveniente dalla Cina afferma che un modello della serie Xiaomi Pad 6 è stato certificato in Cina. Il file di certificazione rivela che il numero di modello specifico è 22081281AC. Ricordiamo che il nome in codice della serie Xiaomi Pad 5 è M2105K81C. L’ultima serie di lettere e numeri è molto simile. Questo significa che il dispositivo è molto probabilmente il modello iterativo dello Xiaomi Mi Pad 5.

Vale la pena ricordare che ci sono stati diversi rapporti sulle specifiche della serie Xiaomi Pad 6. I modelli della serie potrebbero essere quattro. Il modello base utilizza uno schermo 2K/120Hz e manterrà il chip Snapdragon 860 del modello precedente. Il lato positivo di questo modello è che il prezzo si ridurrà ulteriormente.

Il modello di fascia alta è il pezzo forte di questa generazione. Secondo le speculazioni, il suo chip passerà alla serie Snapdragon 888. Ciò significa che il dispositivo avrà un significativo miglioramento delle prestazioni. Sebbene lo Snapdragon 888 abbia sempre avuto problemi di calore e di consumo energetico sui telefoni cellulari, questa carenza può essere sostanzialmente compensata sul tablet. Tuttavia, l’ampio corpo del tablet può compensare perfettamente in termini di dissipazione del calore e di batteria. Inoltre, se lo schermo verrà ulteriormente aggiornato, potrebbe essere utilizzato un grande schermo OLED da 2K/120Hz.

Purtroppo, in termini di informazioni ufficiali, l’azienda ha mantenuto un certo riserbo sul prossimo tablet. Tuttavia, proprio come la generazione precedente, ci aspettiamo che il nuovo modello ottenga buoni risultati sul mercato. Dall’avvento della pandemia, la domanda di dispositivi con schermo grande è aumentata. Questo perché molte persone ora lavorano o studiano da casa. Pertanto, non solo Xiaomi, ma anche molti altri brand stanno rilasciando nuovi tablet.

Si dice anche che, mentre Xiaomi sta preparando i suoi tablet, anche Redmi stia preparando un tablet. Inoltre, almeno uno dei tablet Xiaomi supporterà la rete 5G. Dovrebbe trattarsi dello Xiaomi Pad 6 Pro. Oltre al SoC Snapdragon 860 per il modello entry-level e al SoC Snapdragon 888 per il modello di punta, si apprende che il modello di fascia media utilizzerà il Dimensity 8100.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui