Novembre 15, 2019

Termostati Aeotec – Stai al caldo risparmiando

Quando il freddo arriva e le temperature precipitano le nostre case diventano subito fredde e sentiamo l’esigenza di accendere il riscaldamento. Ma non tutti gli ambienti necessitano della stessa temperatura e non tutti i soggetti che vivono in una casa hanno le stesse esigenze. Installare dei termostati che consentono di stabile la temperatura ottimale per i vari ambienti domestici è utile sia per vivere al meglio la nostra casa e per sentirci sempre a nostro agio sia per ottimizzare i costi. Quella del riscaldamento infatti insieme al consumo di acqua potabile è una delle spese che incide maggiormente sul budget di una famiglia, per lo meno in Italia.

I termostati Aeotec permettono di impostare una temperatura individuale per ogni radiatore. Così per esempio possiamo scegliere di avere una temperatura più alta in soggiorno, dove magari ci soffermiamo in compagnia a guardare un bel film, ma un temperatura più bassa nelle camere da letto, dove non dovrebbe superare i 21° soprattutto se ci sono bimbi piccoli. In questo modo non dobbiamo preoccuparci di controllare come si sta stanza per stanza. Se poi pensiamo che è possibile usare questi dispositivi con un sistema di domotica intelligente e per esempio abbassare le temperature quando in alcuni ambienti diventa troppo caldo (pensiamo alla cucina quando accendiamo il forno) evitando così di sprecare soldi e combustibile, ci rendiamo conto che un piccolo investimento iniziale può diventare un risparmio per la nostra tasca e un bene per l’ambiente, limitando le emissioni inquinanti.

Questi dispositivi di Aeotec sono facili da usare. Il display è ben leggibile, i numeri sono grandi, per cambiare la temperatura basta premere i tasti più (+) e meno (-); l’installazione è semplice. Sono compatibili con la maggior parte dei radiatori presenti sul mercato; all’interno della confezione in dotazione ci sono tre adattatori per valvole Danfoss, ma per diversi tipi di valvole, fra cui Braukmann/MNG/ Heimeier, non è necessario alcun tipo di adattatore. Per le altre è possibile consultare il manuale utente. Sono alimentati a batterie, che si inseriscono in una tasca laterale che consente una sostituzione semplice e veloce. In dotazione nella confezione ci sono 2 batterie AA.

I termostati sono alimentati da tecnologia S2 di Aeotec e sono compatibili con il sistema Z-Wave Plus. Una volta inseriti e configurati nella rete, quando sarà necessario sostituire le batterie (generalmente dopo un anno) non si dovranno riconfigurare i dispositivi poiché la configurazione viene mantenuta.

Attraverso i tre pulsanti (meno, boost e più) si compiono manualmente tutte le funzioni, fra cui ovviamente aumento e diminuzione della temperatura ma anche inserimento del blocco di sicurezza per i bambini. Inoltre il ripristino delle impostazioni di fabbrica e la configurazione del dispositivo se inserito in un sistema Z-Wave.

Per aggiungere un dispositivo alla rete Z-Wave bisogna avviare la Modalità Inclusione/Add sul controller di rete primario; poi premete il pulsante Boost sul termostato; a questo punto sul display verrà mostrato il NodeID assegnato fornito dal controller Z- Wave. Una volta aggiunto alla rete il termostato può essere montato sul radiatore con o senza adattatore a seconda della valvola.

A questo punto bisogna premere il tasto Boost; se vi sono problemi sul display si accenderà un Led rosso e in tal caso bisogna ripremere il tasto Boost o verificare che l’eventuale adattatore inserito sia quello giusto, o se è stato inserito correttamente, e riprovare. Se non vengono segnalati errori significa che l’operazione è andata a buon fine.

Sul display vengono visualizzate tutte le informazioni in modo chiaro: temperatura impostata, livello della batteria, inserimento blocco di sicurezza, stato di rete del termostato, ID Z-Wave.

Nelle prossime settimane proporremo recensioni di altri dispositivi Aeotec, per una casa sempre più Smart.

Condividi sui tuoi social
Francesco Palmieri

Blogger & Consulente Aziendale per il Mercato Estero

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »