Samsung ha iniziato a lavorare sullo sviluppo del 6G e la rete può essere 50 volte più veloce del 5G.

Nonostante la rete 5G non sia ancora arrivata a coprire tutta l’Italia e il mondo, i produttori come Samsung stanno già lavorando allo sviluppo della connessione di sesta generazione. Questa settimana il brand sudcoreano ha condiviso un articolo speciale sull’argomento che svela i primi dettagli della rete 6G.

Secondo Sunghyun Choi, vicepresidente esecutivo di Samsung e capo dell’Advanced Communications Research Center, l’azienda sta già eseguendo alcuni test.

“Abbiamo iniziato il nostro viaggio molto tempo fa per comprendere, sviluppare e standardizzare la tecnologia di comunicazione 6G. Ci impegniamo a prendere l’iniziativa e condividere le nostre scoperte per diffondere la nostra visione e portare la prossima esperienza iperconnessa in ogni angolo della vita”.

Il dirigente afferma nel documento che lo standard 6G richiede uno spettro con larghezza di banda elevata, qualcosa che cita come “centinaia di MHz e decine di GHz”.

L’uso del 6G dovrebbe consentire di trasmettere ologrammi ad alta fedeltà o anche realtà estesa con poca o nessuna latenza.

Inoltre, proprio come con il 5G, la copertura può essere un grosso problema per il 6G. Pertanto, Samsung sta lavorando per migliorare la disponibilità della connessione, che potrebbe richiedere tutte le frequenze attuali (sotto 1 GHz, 24 GHz e anche variazioni tra 24 e 300 GHz).

L’uso combinato di queste bande può portare a una connessione che può raggiungere 1 terabit al secondo, qualcosa che è 50 volte più veloce dei 20 Gbps offerti dalla rete 5G.

Samsung promette di condividere nei prossimi mesi una serie di dettagli dei suoi test con 6G, ma una cosa è già certa: la nuova connessione dovrebbe arrivare sul mercato solo a metà del 2030.

Restate sintonizzati sulle nostre frequenze ed appena avremo nuovo aggiornamenti in merito posteremo un nuovo articolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui