Oggi siamo a testare il robot aspirapolvere Dreame Bot Z10 Pro con il quale dreame introduce per la prima volta nei suoi modelli la stazione di svuotamento automatica. Questo robot aspirapolvere e lavapavimenti si presenta con tutte quante le caratteristiche necessarie per essere il perfetto alleato nella pulizia dei pavimenti di case anche molto grandi.

Passiamo al contenuto della confezione e alle caratteristiche tecniche:

  • Robot aspirapolvere
  • Stazione di ricarica (con 1 sacchetto già installato)
  • Serbatoio acqua
  • Panno per mocio
  • Cavo di alimentazione
  • Spazzola laterale
  • Manuale

Il Dreame Bot Z10 Pro si presenta con le seguenti caratteristiche:

  • Capacità della batteria: 5.200 mAh che dovrebbe garantire un’autonomia di 150 minuti o 250mq di pavimento
  • Capacità del serbatoio della polvere: 400 ml
  • Capacità del serbatoio dell’acqua: 150 ml

Capacità sacchetto della stazione di svuotamento: 4lt che dovrebbe garantire circa 2 mesi di utilizzo del robot prima di doverlo sostituire

Per il montaggio del robot è sufficiente inserire la spazzola, togliere i sigilli e posizionarlo sulla stazione di svuotamento attaccandola alla presa elettrica. Sia il robot che la base risultano veramente ben rifiniti e soprattutto robusti, anche il color antracite scelto è molto elegante.

Passiamo ad installare l’app Xiaomi Home ed a sincronizzare il robot con la rete wifi di casa, operazione guidata veramente semplice da eseguire. Finalmente siamo pronti alla prima pulizia e alla generazione della mappa, quindi schiacciamo sul tasto play e il robot inizia la pulizia. Non appena si avvia il robot si apprezza l’accuratezza del sensore che già dopo pochi cm inizia a costruire la mappa di casa accorgendosi fin da subito dell’ampiezza della superfice da pulire nella stanza in cui si trova (come si vede nella foto sotto), successivamente procede a mappare la casa mentre esegue la prima pulizia con un moto apparentemente casuale e non sempre continuo ma che alla fine ci restituisce sull’app una mappa molto precisa dell’abitazione già divisa per zone (colorandole di colore diverso). Per mappare un appartamento di 75mq, il robot ha impiegato circa 45min, tempo in linea con altri robot concorrenti testati.

L’App a questo punto si presenterà con la mappa e vi permetterà di sfruttare tutte le funzioni a disposizione del robot che riassumo in punti qui sotto:

  • Posizione in tempo reale: In ogni istante riusciremo a controllare la posizione del robot all’interno della mappa dell’area di pulizia e durante i lavaggi vedremo da dove è passato. Con alcuni robot questa funzione non è precisissima mentre invece in questo caso la posizione sulla mappa e l’aggiornamento di essa sono davvero precisissimi.
  • Interfaccia: attorno alla mappa visualizziamo l’area di pulizia, il tempo impiegato per l’ultima pulizia, la batteria, i tasti per inserire le zone vietate, la modalità di pulizia, il tasto per la gestione delle mappe (per case su più piani) e quello per far iniziare la pulizia e/o stopparla.

Ovviamente c’è anche il tasto per entrare nelle impostazioni avanzate e devo dire che sono davvero tantissime, ecco le principali:

  • Impostazioni dispositivo: gestione lingua e volume della voce del robot, gestione sensibilità di rilevamento tappeti (funzione che non è molto precisa nemmeno a sensibilità impostata su alta), protezione bambini (inibisce l’utilizzo dei tasti fisici sul robot).
  • Impostazioni Svuotamento automatico: regola se e ogni quanto la stazione di svuotamento deve effettuare la pulizia del robot
  • Pulizia programmata: Permette di impostare un programma di pulizia
  • Programma di servizio: visualizza lo stato di usura dei componenti come filtro, spazzola, e sensori mostrandoci quando andranno cambiati o puliti.
  • Condivisione dispositivo: Consente di condividere il dispositivo con altri utenti per permettere di gestirlo da più smartphone.

Il collegamento ad Alexa risulta semplice e funziona molto bene, purtroppo però la skill ha solo due funzioni: avvia e mette in pausa il robot. Prima di effettuare il collegamento ad Alexa, consiglio di rinominare il robot sull’App “Xiaomi Home” in modo semplice (es. aspirapolvere) per rendere più facili i comandi da dettare ad Alexa.

CONCLUSIONI

Dopo un periodo di utilizzo costante di questo robot posso dire che si è rivelato veramente un buon prodotto, la stazione di pulizia automatica rende il sistema di pulizia veramente automatico e ti scordi quasi di averlo: ad esempio con altri robot capita che la pulizia programmata non avvenga perché la vaschetta di recupero sporcizia sia rimasta piena dalle pulizie precedenti. Il robot pulisce molto bene e grazie alla rotazione non costantemente ad alti regimi della spazzola gli permette di aspirare tutti i tipi di sporcizia sul pavimento (altri robot hanno la/le spazzole che girando molto forte allontanano le briciole più grandi senza riuscire ad aspirarle). Complessivamente se l’hardware è veramente molto valido e ben progettato il software non risulta altrettanto affinato e pecca dei classici “difetti di gioventù”, credo e spero che con i prossimi aggiornamenti firmware risolvano alcuni inconvenienti riscontrati soprattutto nel riconoscimento dei tappeti (che non sempre avviene in modo corretto) e nell’evitare oggetti presenti sul percorso, che a volte mandano in confusione il robot facendogli saltare la pulizia nelle aree circostanti all’ostacolo. Anche l’app presenta vari bug sia nella pura traduzione alla lingua italiana (ci sono alcune voci scritte in ideogrammi) sia di visualizzazione, ad esempio in alcune impostazioni si è costretti ad andare un po’ ad intuito perché è stato utilizzato un font troppo grande e quindi si riesce a visualizzare solo le prime lettere del testo stesso.

CONTRO

Nonostante il robot riesca bene ad evitare gli oggetti (come da gif sotto) alcune volte dopo averne evitato uno “salta” una piccola area di pulizia adiacente ad esso.

Traduzione e user experience App

Riconoscimento tappeti non preciso

Nella modalità lavapavimenti il robot non evita i tappeti in modo automatico ma va impostata manualmente l’area da escludere.

PRO

Svuotamento veloce e veramente efficace

Creazione della mappa veloce e precisa, il robot è inoltre molto preciso a rilevare la propria posizione senza mai perdersi

Pulizia in generale veramente ben fatta

Sistema di gestione di rotazione della spazzola veramente ben pensato che oltre a limitarne l’usura restituisce una pulizia migliore

VALUTAZIONE

Il mio voto finale all’articolo è un bel 7 figlio di un 9 assegnato all’hardware ma un 5 assegnato al comparto software (sia app che firmware). Ovviamente sono convinto che questo voto sia destinato a salire con l’affinarsi dell’app e del firmware considerando che si tratta di un prodotto appena uscito sul mercato.

Potete acquistare questo articolo al seguente link o visualizzare la pagina del prodotto sul sito del produttore al seguente link