Il Black Shark 4 Pro non è esattamente nuovo di zecca. Lo smartphone da gaming è stato annunciato per la prima volta nel marzo 2021 ed era, a quel tempo, disponibile solo in Cina. Il lancio globale, secondo i piani del brand è avvenuto nel mese di febbraio. Di conseguenza, ci sono aspetti del telefono che hanno una sensazione distintiva del 2021, ma altre parti che sono abbastanza allettanti da attirare alcuni utenti.

Cominciamo con i lati positivi di questo telefono, il chipset Qualcomm Snapdragon 888 che lo alimenta è uno dei processori di punta del 2021 ancora capace di ottime prestazioni quando si tratta di compiti impegnativi e giochi intensivi, soprattutto quando è completato da generose porzioni di RAM e storage interno.

Lo smartphone viene fornito con alcuni extra per i giocatori, compresi i pulsanti trigger a scomparsa sulle spalle del dispositivo e una modalità di gioco per ottimizzare le prestazioni. Inoltre sul sito web di Black Shark possiamo trovare altri accessori, tra cui una ventola di raffreddamento, auricolari e altri trigger da gaming.

Lo schermo dello smartphone mostra i giochi molto bene, è grande, luminoso e nitido, con un’impressionante frequenza di aggiornamento di 144 Hz, ed è dotato di una batteria che garantisce una buona autonomia, permettendo di giocare davvero senza interruzioni.

Design

L’aspetto del Black Shark 4 Pro richiama il design della categoria quindi non ci si stupisce più di tanto. Forse la parte più interessante del suo design sono i due trigger posti sul lato destro della parte anteriore del telefono che sono retrattili. Questi pulsanti possono essere personalizzati per eseguire una varietà di attività, dall’acquisizione di schermate al salto di tracce multimediali.

Essendo il 4 Pro uno smartphone da gaming, questi pulsanti aggiuntivi sono fatti per controllare il gameplay quando il telefono è in modalità orizzontale e sembrerà quasi di tenere in mano un gamepad. Questo è un bel plus, così come il logo Black Shark posto sulla back cover che si illumina in verde quando il dispositivo è sbloccato, ma può anche essere utilizzata per avvisarti di chiamate e messaggi oppure può essere spenta completamente.

Queste caratteristiche da sole sono già tanta roba per uno smartphone del genere. C’è un sensore di impronte digitali integrato nel pulsante di accensione sul lato, i controlli del volume sono a sinistra, un jack per cuffie da 3,5 mm si trova sul fondo, e il telefono ha anche USB-C per la ricarica e il trasferimento dati. Le dimensioni complessive sono 163,8 mm x 76,4 mm x 9,9 mm.

Questo smartphone è un po’ più pesante rispetto ai soliti device del mercato, molti dei quali sono super sottili ma si sente bene nella mano, grazie in parte a un supporto in vetro opaco ben rifinito. Il comparto fotografico sul retro sporge un po’ più di quanto ci piaccia, ma nel complesso non è brutto.

La nostra unità di prova è nel colore nero, ma ci sono altre opzioni di colore. La selezione completa è Shadow Black, Misty Grey, Cosmos Black. Vale la pena ricordare che lo smartphone non ha nessuna certificazione di impermeabilizzazione, quindi dovremo stare attenti ad eventuali contatti con l’acqua.

Display

Lo schermo Super AMOLED da 6,67 pollici del Black Shark 4 Pro ha una frequenza di aggiornamento massima di 144 Hz, supporto per HDR10+ e una luminosità massima di 1300 nits. Tutto ciò si combina per creare un pannello nitido, luminoso e piacevole per gli occhi.

L’unica interruzione a questo impressionante display è il punch-hole della fotocamera selfie posto al centro nella parte superiore. Tuttavia, non è particolarmente fastidioso, così come le cornici attorno ai bordi dello schermo, che sono piacevolmente strette. Xiaomi afferma che qui c’è un rapporto schermo-corpo dell’85,8%, non il migliore, ma un buon compromesso.

Quasi tutto sembra fantastico sul display del Black Shark 4 Pro, inclusi foto, siti Web, film e, naturalmente, giochi (la frequenza di aggiornamento di 144 Hz aiuta davvero i giochi a volare con una sfocatura di movimento molto ridotta). Puoi facilmente modificare la temperatura del colore e la saturazione settando le impostazioni del display per il software integrato.

Fotocamere

Black Shark 4 Pro è dotato di un comparto fotografico composto da una fotocamera da 64 MP, una fotocamera ultrawide da 8 MP e una fotocamera macro da 5 MP sul retro, mentre sulla parte anteriore abbiamo una fotocamera selfie da 20 MP. Non c’è uno zoom ottico e il video raggiunge una risoluzione di 1080p e 30 fotogrammi al secondo.

La fotocamera posteriore fa un buon lavoro in ambienti ben illuminati, per quanto riguarda la modalità notturna se la cava discretamente, ma di certo non è da considerare un cameraphone vista la categoria di appartenenza.

Tuttavia, la velocità dell’otturatore è impressionante e il telefono fa un buon lavoro nel catturare colori e dettagli. La modalità HDR (che può funzionare automaticamente in base alla scena, se lo si desidera), è in grado di illuminare le aree più scure delle immagini mantenendo i dettagli nelle aree più luminose. Non è la migliore elaborazione HDR che abbiamo mai visto, ma lo farà.

L’app della fotocamera è ricca di funzionalità e impostazioni, quindi possiamo davvero lasciarci trasportare dalla modifica del bilanciamento del bianco e della luminosità e tutto il resto se lo si desideri, anche se sospettiamo che la maggior parte delle persone utilizza il punta e scatta.

Il principale punto di forza di questo smartphone è ovviamente il gioco, quindi temevamo che il sistema di fotocamere sarebbe stato carente. Anche se non è la migliore configurazione della fotocamera che abbiamo mai visto, siamo felici di segnalare che è più che soddisfacente.

Prestazioni e specifiche

Il Black Shark 4 Pro non delude in termini di prestazioni anche con componenti del 2021, in particolare il processore Snapdragon 888 di Qualcomm, che è abbinato a 8 GB o 12 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di memoria interna non espandibile.

La nostra unità di prova è arrivata con 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione e ogni gioco a cui abbiamo giocato si è avviato rapidamente e non abbiamo avuto ritardi o impuntamenti durante le sessioni. Lo Snapdragon 888 è certamente inferiore allo Snapdragon 8 Gen 1, ma è ancora in grado di gestire i migliori giochi mobile del momento.

I dati di benchmarking non raccontano mai la storia completa delle prestazioni di uno smartphone, ma vale la pena notare che i punteggi Geekbench di questo telefono di 1128 (single-core), 3623 (multi-core) e 4741 (OpenCL) si confrontano ancora molto favorevolmente con i flagship del 2022, incluso il Samsung Galaxy S22 Ultra. Tutto ciò che abbiamo fatto al telefono, dal caricamento dei menu al passaggio da un’app all’altra è stato fluido.

Inoltre il Black Shark 4 Pro è dotato di connettività 5G che garantisce tutte le funzioni della tecnologia.

Software

Dal punto di vista del software, il Black Shark 4 Pro esegue Android 11 con interfaccia proprietaria JoyUI. Non è un cattivo sistema operativo in generale, ma perde la semplicità ed eleganza dell’Android stock. Del resto a Xiaomi piace racchiudere molte funzionalità, impostazioni e utilità nei suoi sistemi operativi e questo è evidente.

Abbiamo l’app Shark Space dedicata alla modalità gaming con la quale possiamo bloccare le notifiche che distraggono e ridurre al minimo i processi in background in modo che i giochi abbiano quanta più memoria possibile da sfruttare.

Puoi sicuramente modificare e personalizzare ampiamente il Black Shark 4 Pro, ma forse ci sono solo alcune impostazioni e app di troppo come l’app Mi Video e l’assistente di gioco Shark Chan che non hanno una grande utilità.

Batteria

Siamo stati in grado di testare la durata della batteria per qualche settimana, le prime impressioni sono buone. La batteria da 4.500 mAh mantiene un buon stato di carica e si comporta bene sia nello streaming che nel gaming con una buona luminosità. Un’ora di streaming video ha abbassato il livello della batteria solo di una manciata di punti percentuali.

Con un’attenta gestione, pensiamo che due giorni di utilizzo siano perfettamente possibili con questo smartphone, anche se dipende dal tipo di utilizzo che ne facciamo. Spingere il telefono con giochi impegnativi riduce il livello della batteria di circa il 20 percento dopo un’ora, ma per attività meno intensive è molto inferiore.

Non c’è supporto per la ricarica wireless, ma c’è una ricarica cablata rapida da 120 W con l’adattatore incluso, una velocità francamente sorprendente che può ricaricare il telefono da 0% a 100% in soli 15 minuti.

Magnetic Cooler, ventola di raffreddamento magnetica

Come anticipato, sul sito Black Shark ci sono anche diversi accessori che completano il nostro setup. Sicuramente la ventola di raffreddamento è molto utile per chi intende spingere al massimo il Black Shark 4 Pro ed evitare che lo smartphone raggiunga temperature elevate durante le intense sessioni di gioco. 

La ventola, come intuibile dal nome, si attacca magneticamente allo smartphone mediante anello magnetico integrato e si allinea automaticamente; la tenuta è stabile e se stiamo giocando e, come è immaginabile, abbiamo il volume alzato il rumore della ventola si percepisce appena; in generale non reca disturbo. Essendo una ventola ad alta velocità da 7200 giri al minuto, la dissipazione del calore è efficiente.

Le dimensioni sono appropriate e non recano ingombro durante l’utilizzo lasciando libero accesso a tutti i tasti. La ventola può essere utilizzata anche su altri dispositivi, non necessariamente del brand.

Conclusioni

Black Shark 4 Pro è uno smartphone da gaming con tutte le carte in regola ed è un piacere usarlo sia per il gaming sia per il classico uso quotidiano. Le applicazioni si aprono velocemente e l’utilizzo nel complesso è fluido, l’esperienza di gioco appagante. A livello di design, abbiamo uno smartphone che nonostante la sua categoria di appartenenza non è eccessivo e la superficie non trattiene le impronte. Gli accessori completano il setup. A breve vi proporremo anche la recensione degli auricolari JoyBuds.

Lo smartphone è acquistabile sul sito Black Shark dove la nostra versione 8 GB + 128 GB ha un prezzo di 579 euro mentre la 12 GB + 256 GB di 679 euro.

Inoltre è possibile acquistare sia lo smartphone che la ventola su Amazon: