23 Gennaio, 2020

Recensione Bilancia da cucina elettronica Etekcity

Non sono una di quelle persone che riesce a preparare gustose pietanze a occhio, cioè senza ricetta e senza pesare gli ingredienti e anche se preparo la pasta quasi tutti i giorni ho sempre la necessità di pesarla, anche perché adoro cambiare formato, trafila etc. Dunque, una volta che la mia vecchia bilancia mi ha abbandonata ho cercato un’alternativa valida ad un buon prezzo. Mi sono imbattuta in questa bilancia elettronica Etekcity che mi è parsa una buona occasione e devo dire che sono contenta di averla acquistata.

La bilancia è in acciaio inossidabile, pensata per durare nel tempo e per arricchire la nostra cucina con uno stile semplice e moderno. È funzionale e precisa, con display LCD sufficientemente grande e chiaro per una facile lettura dei numeri.

La ciotola da 2,15 litri è rimovibile e può essere sfruttata anche per altri usi (tipo impastare direttamente lì gli ingredienti pesati, fondere a bagnomaria il cioccolato). Capovolta copre la bilancia e permette di ottimizzare lo spazio quando non in uso.

Può misurare in grammi e once, fino a 5KG/11lb; ha la funzione tara ed auto-zero e possiamo pesare usando anche un piatto o poggiando semplicemente gli alimenti sulla bilancia senza la ciotola o un altro contenitore.

Si spegne automaticamente dopo 2 minuti, così da risparmiare la batteria (funziona con 2 batterie AAA in dotazione); ha incluso un sensore di temperatura dell’ambiente ed un timer per aiutare a gestire i tempi delle preparazioni se necessario.

Si pulisce facilmente come qualunque altro oggetto in alluminio ma è bene ricordare che la bilancia non è impermeabile, per cui va pulita semplicemente con un panno umido o comunque con poco detergente facile da risciacquare, mentre la ciotola si può lavare tranquillamente con gli altri strumenti da cucina.

Se volete potete acquistarla su Amazon al seguente link https://amzn.to/2siuC7I.

Condividi sui tuoi social
Carolina Napolano

La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »