Lo schermo del Google Pixel 7 Pro in modalità manuale dovrebbe essere in grado di raggiungere fino a 600 nit di luminosità rispetto ai 500 nit del Pixel 6 Pro, afferma il tipster Mishaal Rahman. Questi dati arrivano il giorno dopo, da un prototipo trapelato, è stato rivelato che il nuovo dispositivo utilizzerà uno schermo Samsung S6E3HC4.

Secondo Rahman, anche utilizzando la luminosità adattiva il margine di differenza è maggiore, perché in futuro si potrà arrivare fino a 1.000 nits, contro gli 800 nits dell’attuale generazione.

Il dispositivo che verrà lanciato entro la fine dell’anno utilizzerà uno schermo AMOLED con risoluzione Quad HD+ con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. È probabile che, ancora una volta, sia curvo, come con Pixel 6 Pro. In termini di elaborazione possiamo ancora aspettarci il chipset Google Tensor di seconda generazione, mentre le fotocamere potrebbero essere simili tra i modelli Pixel 7 e 7 Pro, con differenze in termini di software.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui