Pico, società controllata da ByteDance, ha presentato il suo ultimo visore per la realtà virtuale. Il Pico 4 sarà inizialmente disponibile in Giappone, Corea del Sud, Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Italia e altri otto Paesi europei. Pico non ha ancora rivelato i piani di rilascio in altri paesi come gli Stati Uniti e il Canada, ma punta a portare il dispositivo a Singapore e in Malesia entro la fine dell’anno e in Cina in un secondo momento.

Il visore è dotato di processore Qualcomm XR2, GPU Adreno 650 e 8 GB di RAM può essere utilizzate come dispositivo indipendente. Pico sostiene che la batteria, che si trova nel cinturino posteriore per aiutare a mantenere l’equilibrio, offre circa tre ore di utilizzo con una singola carica, come nota The Verge. Il dispositivo pesa 295 grammi senza il cinturino e 586 grammi quando è collegato.

È anche possibile collegare Pico 4 a un PC da gaming per esperienze VR di fascia alta. Questo potrebbe essere necessario per sfruttare appieno i doppi display, che offrono una risoluzione superiore al 4K con 4.320 x 2.160 pixel per ciascun occhio. Secondo Pocket-lint, i display hanno una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e un campo visivo di 105 gradi.  

Il Pico 4 utilizza il tracking inside-out senza bisogno di beacon esterni. Viene fornito con i controller di movimento Pico 4 (che hanno funzioni di vibrazione) e ci sono quattro telecamere esterne, come sottolinea Road to VR. Secondo il sito web di Pico, il dispositivo offrirà un passthrough a colori – qualcosa su cui Meta sta lavorando per il suo visore Project Cambria

Dato che ByteDance possiede anche TikTok, non dovrebbe sorprendere la presenza di un modo per visualizzare i video da questa applicazione. Sarà possibile condividere esperienze VR anche su TikTok. Ci saranno centinaia di altre cose da guardare in formato VR e 360. Pico sta lavorando per portare sulla piattaforma anche sport dal vivo e “concerti basati su avatar”

Per quanto riguarda i giochi, ce ne sono 165 nello store di Pico e ogni settimana se ne aggiungono altri. Il visore supporterà giochi del calibro di Peaky Blinders: The King’s Ransom, Demeo, The Walking Dead: Saints & Sinners, All-in-One Summer Sports VR e Just Dance VR (che arriverà nel 2023 come esclusiva Pico). È previsto anche il supporto per SteamVR.

Nel frattempo, l’anno prossimo è previsto il lancio di un’esperienza in stile metaverso chiamata Pico Worlds. A differenza di Horizon Worlds di Meta, gli avatar di Pico sembrano avere le gambe.

Considerando il prezzo e le specifiche, Pico sta cercando di competere con Meta Quest 2 (Meta ha recentemente aumentato il prezzo di quel prodotto). Resta da vedere se il brand potrà competere con Meta sul fronte dei contenuti. È improbabile che gli utenti possano giocare a Beat Saber, per esempio. Pico ha anche svelato il suo ultimo dispositivo poche settimane prima che Meta mostri almeno un visore VR, probabilmente il modello di fascia alta Project Cambria, al Connect.

Il Pico 4 con 128 GB di memoria costa 429 euro. Un modello con capacità di memoria doppia costerà 499 euro. I preordini saranno aperti il mese prossimo e le cuffie saranno spedite il 18 ottobre. Pico prevede anche di rilasciare alcuni accessori l’anno prossimo. Un fitness tracker più preciso, un dongle wireless per la connessione al PC e una custodia per il trasporto costeranno ciascuno 50 euro.

Articolo precedenteRedmi Note 11 Pro 2023 sembra pronto al debutto
Articolo successivoMicrosoft aggiorna l’app Foto per gli Insider di Windows 11

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui