Ciao amici e REVOT3CH a tutti! Abbiamo avuto anche noi modo di provare il OnePlus 10 Pro, il flagship del brand per questo 2022 (OnePlus 10T è di un’altra pasta e lo vedremo in una prossima recensione). Sul web è stato da alcuni apprezzato e da altri aspramente criticato, adesso tocca a noi dire la nostra su questo OnePlus 10 Pro!

Confezione

All’interno della confezione trovate: lo smartphone, una cover in silicone (che vi consigliamo di utilizzare), cavo USB-C/USB-A per la ricarica, alimentatore da 80W, manuali e il tool per rimuovere il vano SIM (dual SIM no micro-SD).

Design e display

OnePlus 10 Pro vanta una costruzione da top di gamma, vetro frontale in Gorilla Glass Victus e vetro posteriore in Gorilla Glass 5; manca la certicazione IP68. Lo smartphone è grande ma si riesce a maneggiare bene, il peso supera di un grammo la nostra soglia limite di 200gr. OnePlus 10 Pro ha un design riconoscibile grazie al suo particolare blocco fotografico, esso non è un blocco a parte dal resto dello smartphone ma è una continuazione del frame laterale in alluminio. Il vetro posteriore è opaco è non trattiene le ditate.

Frontalmente troviamo un ampio display da 6,7″ Fluid AMOLED LTPO2 in risoluzione 2K+, refrash rate a 120Hz, supporto all’HDR10+ e luminosità massima di 1300 nits; sotto la luce del sole si legge senza problemi. Il display è stupendo, fra i migliori disponibile sul mercato con supporto al 100% della gamma sRGB che garantiscono colori fedeli. Manca il jack audio ma sono presenti due speaker stereo dall’ottima qualità, riproducono tutte le frequenze senza distorcere e hanon una buona dose di bassi.

Esperienza d’uso: OxygenOS 12.1 e Snapdragon 8 Gen1

Il Oneplus 10 Pro utilizza il SoC Snapdragon 8 Gen 1 a 4nm con Adreno 730, suppotato da 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e ben tre tagli per lo storage, è disponibile con 128, 256 o 512GB di memorie UFS 3.1; non è espandibile tramite micro-SD. Le performence sono da top di gamma di casa OnePlus, è un fulmine in ogni condizione; lo smartphone è velocissimo e non ha la minima esitazione. Ottima la dissipazione del calore, anche dopo utilizzo intenso il device non scalda; era appena tiepido quando lo abbiamo utilizzato all’aperto. Come da tradizione OnePlus è velocissimo anche lo sblocco tramite lettore di impronte digitali ottico integrato nel display.

Il software è la OxygenOS 12.1 basata su Android 12 ma dopo la fusione con Oppo sappiamo che sono state apportate molte modifiche, infatti ci troviamo dinanzi ad una ColorOS 12 che integra anche le funzioni del software di casa OnePlus; troviamo le iconiche Zen Mode e Shelf per i widget. Per il resto il software offre le stesse impostazioni, launcher e funzioni presenti nella ColorOS di Oppo.

Foto e video

Nel retro del device troviamo tre sensori: princiapale da 48MP f/1.8 con OIS, grandangolare da 50MP f/2.2 150°, 8MP zoom 3.3x f/2.4; frontalmente troviamo una selfie camera da 32 MP f/2.2.

Gli scatti sono ottimi. Di giono sono da top di gamma, c’è tanto dettaglio e la calibrazione colore di Hasselblad si vede, i colori sono naturali; ottima anche la grandangolare che può vantare un alto livello di dettaglio grazie al sensore da 50MP. Anche di notte gli scatti sono ottimi, grazie alla stabilizzazione ottica non è presente il micro mosso ma il distacco con gli smartphone premium, come ad esempio Oppo Find X5 Pro, si vede. Con la modalità notte la resa colore resta comunque ottima. La selfie camera ci regala ottimi selfie con un convincente effetto sfocatura.

I video possono essere registrati massimo in 8K a 24fps, le riprese in 4K a 60fps sono ottime e non presentano un evidente scatto quando si passa da una lente all’altra, cosa che è molto comune in altri smartphone. Stabilizzazione e resa colore sono ottime.

Autonomia

La batteria da 5000mAh offre un’autonomia ok, display 2K+ a 120Hz e SoC Snapdragon 8 Gen 1 non aiutano a far brillare l’autonomia di questo OnePlus 10 Pro. Dalle nostre prove siamo riusciti a superare di poco le 4 ore e mezza di schermo attivo, ci saremmo aspettati di più considerando la batteria capiente; non si fanno due giorni di utilizzo ma coprire una giornata è possibile. La ricarica cablata a 80W carica lo smartphone al 100% in 32 minuti, è presente la ricarica wireless a 50W e la ricarica inversa per caricare un altro smartphone o accessori come smartwatch o auricolari TWS.

Considerazioni finali

OnePlus 10 Pro è uno smartphone che a noi è piaciuto. Come punti di forza troviamo le performance; il software, che per quanto si sia distaccato dalla vecchia OxygenOS, è ottimo e stabile; scatti di ottimo livello anche con la grandangolare; la ricarica rapida a 80W e un’autonomia che vi permette di concludere la giornata ma non vi neghiamo che ci aspettavamo di più sotto questo fronte.

Non possiamo non menzionare il prezzo che è un altro suo punto forte, rispetto alla concorrenza lui costa di meno ma offre lo stesso un’esperienza da top di gamma. Attualmente lo potete acquistare a 760€ nel taglio 8/128GB, il taglio da 12/256GB ha un prezzo che varia tra gli 800 e i 900€ in base alle offerte del momento.

Ragazzi seguiteci sui Nostri Social, iscrivetevi al canale YouTube Revot3ch.

Entrate anche nel Gruppo Telegram e nel Nostro Canale di Offerte, vi aspettiamo!!

Siamo anche su Instagram e Facebook, venite a trovarci!

Un saluto da Zio Bob, Pasqui e Liberato che ha scritto questo articolo.

8.8 / 10 Voto Finale
DESIGN9
HARDWARE9.5
DISPLAY9
FOTOCAMERA9
SOFTWARE9
AUTONOMIA8
USO GENERALE9
QUALITÀ PREZZO8
Articolo precedenteLenovo Tab P11 Pro e Tab P11 di 2a Gen sono ufficiali
Articolo successivoGalaxy Z Flip 4 e Z Fold 4 arriva aggiornamento che migliora le prestazioni
Benvenuti sul nostro, ma soprattutto vostro nuovo canale! Un canale che nasce dall'unità di intenti dello Zio Bob Hax e di Pasqui, e che vuole creare qualcosa di diverso, di nuovo, con un linguaggio tecnologico universale in cui voi amici siete i veri protagonisti. Recensioni, anteprime, versus, live, tutte senza peli sulla lingua! La rivoluzione tecnologica è pronta, ora tocca a voi accendere la miccia!