Dopo una lunga fase di test, l’emulatore Ryujinx per Nintendo Switch ha ufficialmente aggiunto il Vulkan Backend alla sua build principale. Come hanno spiegato gli sviluppatori dell’emulatore, Vulkan è una scelta obbligata per gli utenti di Intel e AMD, mentre gli utenti di NVIDIA potrebbero decidere di volta in volta se optare per OpenGL.

Prima di tutto, è necessario sapere che tutte le cache degli shader coltivate nel corso degli anni cesseranno purtroppo di esistere una volta aggiornato oltre la versione 1.1.200 e avviato un gioco. Sebbene questo significhi che dovrete ripartire da zero in ogni titolo, la ricostruzione dovrebbe essere molto più rapida e meno dolorosa grazie alla velocità di compilazione di SPIR-V! Se si sceglie di usare Vulkan. 

A parte questo... non molto. Gli utenti AMD e Intel vorranno impostare immediatamente Vulkan come backend e non guardarsi indietro, mentre gli utenti Nvidia hanno il lusso di scegliere. Anche se nella maggior parte dei casi Vulkan sarà probabilmente la scelta migliore grazie al minore stutter degli shader, ci possono essere alcuni giochi che renderizzano/performano meglio in uno o nell'altro, quindi la scelta è vostra. Gli shader costruiti per un backend verranno ricostruiti nel set complementare dell'altro quando si cambia, quindi non si perde nulla provando entrambi. Una buona strategia potrebbe essere quella di partire con lo stutter iniziale di Vulkan e poi passare a OpenGL se le prestazioni sono un po' migliori. A voi la scelta.

Come potete vedere qui sotto, i guadagni di prestazioni con l’implementazione di Vulkan di Ryujinx possono essere incredibilmente significativi sull’hardware AMD. Super Mario Odyssey ottiene un incredibile aumento del frame rate del 413%, mentre Mario Kart 8 Deluxe è più veloce del 163%.

Detto questo, c’è un’avvertenza da sapere quando si abilita Vulkan in Ryujinx: L’utilizzo della VRAM aumenterà. Per ovviare a questo problema, gli sviluppatori hanno aggiunto una funzione chiamata Texture Recompression, ora disponibile nella scheda grafica. Questa funzione riduce leggermente la qualità delle texture, ma dovrebbe evitare crash indesiderati del driver. Il team di Ryujinx consiglia di abilitare la Texture Recompression per le GPU con meno di 4 GB di VRAM.

Infine, alcuni giochi per Nintendo Switch come The Witcher 3: Wild Hunt e il recente Xenoblade Chronicles 3 non si avviano ancora su hardware AMD con Vulkan abilitato.

Articolo precedenteGoogle potrebbe non lanciare Android 13 prima di settembre
Articolo successivoPOCO C40, il battery phone è disponibile in Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui