Ieri lunedì 19 settembre Microsoft ha colto l’occasione per annunciare che Windows Defender per Endpoint sarà disponibile per chi possiede dispositivi Android Enterprise COPE. Prima di tutto, vale la pena di notare che si tratta di un’applicazione diversa da quella rilasciata nell’area della sicurezza.

Per cominciare, vale la pena di dire che Microsoft Defender per Endpoint è ancora finalizzato alla sicurezza. Tuttavia, il fulcro di questa piattaforma è l’impresa, progettata per analizzare, identificare e bloccare le minacce avanzate. Lo stesso vale per gli altri termini che all’inizio possono sembrare strani.

Nel caso di Android Enterprise, potrebbe suonare più familiare perché alcuni smartphone ricevono l’etichetta Android Enterprise Recommended. In altre parole, si tratta di dispositivi che sono stati analizzati e ritenuti adatti a chi cerca un dispositivo che permetta di gestire la propria attività in modo sicuro.

Per quanto riguarda il COPE, si può dire che è quando l’azienda gestisce e fornisce dispositivi come computer portatili o telefoni cellulari ai suoi dipendenti. Poi, possono usare questi dispositivi come oggetti personali. In altre parole, l’aggiunta del programma di Microsoft serve a garantire una maggiore sicurezza ai dispositivi di questa nicchia.

Secondo quanto comunicato dall’azienda, il software arriva in una versione che dovrebbe incoraggiare ulteriormente l’uso in questi sistemi. Inoltre, vale la pena ricordare che era già in grado di proteggere i dispositivi dalle minacce sulle reti Wi-Fi e riusciva anche a isolare quelli già infetti in qualche modo. Infine, è anche uno strumento che aiuta i team IT del mondo aziendale nella protezione dei dispositivi Android.

Nel corso dei prossimi giorni avremo certamente ulteriori dettagli, quindi seguiteci sui nostri canali ed appena avremo nuove informazioni sull’argomento o altre notizie provenienti dal mondo detta tecnologia posteremo un nuovo articolo per tenervi aggiornati come sempre.

Articolo precedenteAMD mostra l’evoluzione della RDNA nelle GPU della linea RX 7000
Articolo successivoDynamic Island su Android, la competizione è aperta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui