Dall’assai nota Cambridge Audio giungono gli auricolari oggetto di questa recensione, i Melomania Touch. Si tratta di auricolari in ear True Wireless touch con una qualità audio elevata, una durata della batteria davvero buona e un design curato. Vediamoli insieme più nel dettaglio.

Design e dotazione

Gli auricolari sono frutto di uno studio approfondito anche nel design; coprono tutto il padiglione auricolare interno, sono dotati di gommini di varie misure e di alette di sostegno. Lo scopo è garantire il miglior comfort possibile durante l’uso ed una maggiore stabilità. E, in effetti, sono abbastanza comodi ed anche stabili, più che altro però per il supporto delle alette; ben posizionati offrono un buon isolamento, fortunatamente, perché precisiamo subito che questi auricolari non hanno ANC. Appaiono comunque un po’ ingombranti, seppure non sporgano troppo esternamente. La superficie è liscia e lucida, presenta il logo dell’azienda ed è touch.

In dotazione abbiamo gommini di ricambio per ogni misura e alette di ricambio, oltre al case e al cavo di ricarica. I materiali sono buoni; gli auricolari sono disponibili nei colori bianco e nero.

Il case è di dimensioni medie e presenta sul davanti 5 LED che indicano lo stato della batteria e sul retro la porta di ricarica USB C. È fatto bene ed è molto gradevole esteticamente e al tatto, con un rivestimento in pelle vegan friendly che dà l’idea della ricercatezza nella realizzazione anche di questo elemento.

Batteria e caratteristiche

I Melomania Touch hanno certificazione IPX4, sono dunque resistenti agli schizzi d’acqua.

La durata della batteria è molto interessante, forse uno dei punti di forza dato che può arrivare fino a 50 ore di riproduzione col supporto del case, 9 ore con una singola ricarica. La durata come sempre dipende dall’uso, dalle impostazioni, dal volume. È possibile impostare la modalità Basso Consumo, che ci consente di arrivare alle 50 ore, ma in realtà anche spendendo qualcosina in più in termini di autonomia la durata va più che bene. La ricarica completa richiede poco meno di due ore.

Il Bluetooth è 5.0; il segnale è stabile e anche nella visione di video non ho riscontrato ritardi o problemi di sincronizzazione. Il pairing è abbastanza semplice ma non immediato, richiede cioè qualche secondo a differenza di altri auricolari testati che sono stati fulminei; in ogni caso una volta associati si connettono automaticamente fra loro e allo smartphone ogni volta che vengono estratti dal case. Si possono usare anche singolarmente, ma il meglio lo danno in coppia.

Qualità audio e funzioni

L’esperienza d’ascolto con questi auricolari è più che gradevole e può soddisfare anche i più esigenti. Il suono è ricco, pulito, dettagliato, grazie ai driver 7mm Dynamic con diaframma potenziato in grafene e all’amplificazione di livello Hi-Fi; i bassi non sono profondissimi mentre gli alti sono pronunciati; le voci sono chiare e si apprezzano i diversi toni.

È disponibile per iOS ed Android l’app Melomania che risulta semplice ed abbastanza completa. Dall’app è possibile controllare lo stato della batteria, scegliere la modalità audio fra Alte Prestazioni e Basso consumo, con la seconda che permette di risparmiare batteria abbassando però un pò la qualità d’ascolto, personalizzare le impostazioni di equalizzazione, aggiornare il firmware. Abbiamo poi la funzione trova i miei auricolari e possiamo attivare la modalità trasparenza che consente di sentire i rumori ambientali, utile per coloro per i quali gli auricolari calzano perfettamente (questa modalità è attivabile anche mediante touch).

I Melomani Touch non hanno cancellazione attiva del rumore, ma la buona vestibilità ed il design sono votati anche a sopperire a questo volendo offrire un buon isolamento, che però non è garantito poiché la vestibilità è in realtà soggettiva.

I controlli sono touch e sono identici per entrambi gli auricolari, che come già detto si possono usare anche singolarmente. Il touch funziona abbastanza bene ma non è perfetto, vale a dire che ogni tanto è come se non si recepisse il comando giusto e a volte capita di mettere in pausa magari solo perché li abbiamo sistemati o abbiamo sistemato i capelli. Diciamo che non è una cosa grave e che anzi capita con gli auricolari touch, però certo ci si fa meno caso su un oggetto di fascia inferiore.

Riguardo la qualità delle chiamate possono dire che è buona e che non ho riscontrato alcun problema anche se non ho potuto testarli in ambienti affollati o molto rumorosi.

Conclusioni

I Melomania Touch offrono un’esperienza d’ascolto estremamente gradevole con una qualità audio di alto livello. Molto buone anche le altre caratteristiche, fra cui la batteria e un punto a favore va anche per l’app Melomania che è utile per personalizzare l’ascolto. Il prezzo, che resta sotto le 150 euro, potrebbe sembrare sorprendente per tutto questo; in realtà ricordiamo che questi auricolari non hanno cancellazione attiva del rumore, mancanza a cui il design accurato e ricercato cerca di sopperire. In definitiva si tratta senz’altro di un ottimo prodotto con un prezzo adeguato alle sue caratteristiche e che a livello d’ascolto può soddisfare anche chi è più esigente.

Se volete potete acquistare gli auricolari True wireless Melomania Touch su Amazon.

8.5 / 10 Voto Finale
DESIGN8.5
MATERIALI8.5
USO GENERALE8.5
QUALITÀ PREZZO8.5
Articolo precedenteWave Duo e Wave Solo i nuovi prodotti Therabody
Articolo successivoSkullcandy presenta i nuovi auricolari Dime, un’esperienza True Wireless
La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.