Apple ha da poco presentato l’attesissima serie di iPhone 14. Ma sembra che il lancio non sia andato così liscio come previsto, con i nuovi modelli di iPhone che soffrono di alcuni bug con le app di sistema di base come FaceTime e iMessages. Ora, un nuovo rapporto ha rivelato che anche la fotocamera dei modelli Pro di fascia più alta è affetta da un bug.

Secondo un rapporto di 9to5Mac, diversi utenti in tutto il mondo hanno riscontrato problemi con le fotocamere dei nuovi iPhone 14 Pro. Per chi non lo sapesse, la serie iPhone 14 Pro è dotata di una fotocamera principale da 48 megapixel sul retro che dispone di una modalità Azione per una ripresa video più fluida. Tuttavia, sembra che alcune applicazioni di terze parti stiano riscontrando un problema nell’utilizzo del nuovo sensore della fotocamera.

Al momento, diversi possessori dell’iPhone Pro 2022 hanno riscontrato che il modulo della fotocamera trema quando utilizzano le più diffuse applicazioni di social media come Instagram, TikTok e Snapchat. Il problema della fotocamera fa sì che i video appaiano molto instabili, con un forte tremolio. Questo, a sua volta, rende inutilizzabili i video catturati sui social media. Inoltre, le lamentele per questo problema hanno raggiunto anche Reddit, con la condivisione di post riguardanti lo stesso bug.

Al momento, si ritiene che il tremolio del sistema OIS (Optical Image Stabilization) sia la causa principale di questo problema. In particolare, il problema non riguarda il modello base dell’iPhone 14, che utilizza un sistema OIS più vecchio rispetto alla tecnologia Sensor Shift OIS di seconda generazione di Apple per la nuova fotocamera principale da 48 megapixel.

Nel corso delle prossimi settimane vedremo se Apple rilascerà un aggiornamento che corregga tutti questi bug, quindi seguiteci sui nostri canali ed appena avremo nuove informazioni sull’argomento o altre notizie provenienti dal mondo detta tecnologia posteremo un nuovo articolo per tenervi aggiornati come sempre.

Articolo precedenteRedmi Pad svela colori, varianti e tempistiche di lancio
Articolo successivoUber, i dati degli utenti non stati rubati dall’hacker

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui