I responsabili della mega fuga di immagini e altri contenuti come video del prossimo gioco del franchise di GTA (GTA 6) potrebbero essere l’obiettivo di un’indagine condotta da agenti dell’FBI, l’organismo statunitense equivalente alla nostra Agenzia informazioni e sicurezza interna (AISI).

Finora solo l’hacker “Tea Pot”, che fa parte del gruppo di cybercriminali Lapsus$, ha rivendicato l’attacco ai sistemi di Rockstar Games, il che ha confermato la violazione subita. Era già nel radar dell’FBI per altri crimini informatici.

L’hacker di Tea Pot potrebbe anche essere coinvolto nell’hacking di Uber, avvenuto solo pochi giorni fa. Come abbiamo riportato, la piattaforma sta lavorando anche con le società di digital forensics e l’FBI per scoprire chi è questo criminale informatico.

Solo un documento rilasciato sull’imminente GTA è stato confermato essere legittimo. Questo è un file di 105 pagine relativo al sistema di telecamere del gioco. Tea Pot ha anche affermato di avere ogni riga di codice, video e foto di Bully 2, un altro IP Rockstar.

Lo scorso marzo, sette membri di Lapsus$ sono stati arrestati dalla polizia di Londra dopo che le loro informazioni personali erano trapelate da altri hacker. Uno dei membri arrestati è sospettato di essere la persona dietro il soprannome di Tea Pot.

Il coinvolgimento dell’FBI potrebbe rendere questa storia un affare molto più grande per i membri di Lapsus$, poiché la punizione potrebbe essere significativamente più severa per i membri del gruppo di hacker che ha guadagnato notorietà negli ultimi mesi.

Nel corso dei prossimi giorni avremo ulteriori dettagli sulle possibili indagini sui responsabili da parte dell’FBI, quindi seguiteci sui nostri canali ed appena avremo nuove informazioni sull’argomento o altre notizie provenienti dal mondo detta tecnologia posteremo un nuovo articolo per tenervi aggiornati come sempre.

Cosa pensi di questi attacchi da parte del gruppo hacker Lapsus$? Raccontacelo nei commenti qui sotto!

Articolo precedenteSamsung S6 stupisce e si aggiorna ancora con correzioni e stabilità
Articolo successivoiOS 16.1 beta 2: tante correzioni oltre la batteria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui