La pagina predefinita di Google per la ricerca sul web è intuitiva e semplicissima da usare, con una barra di ricerca ben visibile e alcune opzioni per la lingua e i servizi di Google. Sebbene quest’aspetto semplice e pulito sia ben gradito, Google sente di tanto in tanto il bisogno di cambiare il design. A febbraio Google aveva aggiunto schede contestuali alla homepage. Alcuni utenti affermano di aver visto di nuovo queste schede, il che indica una possibile diffusione più ampia.

All’inizio di quest’anno avevamo segnalato la comparsa di sei widget nella parte inferiore della homepage della ricerca di Google. Ciascun widget forniva informazioni su elementi che si potevano cercare, come Meteo, Tendenze, Cosa guardare, Azioni, Eventi locali e Notizie COVID-19. Le schede si espandevano quando si passava il cursore su di esse, ma una levetta permetteva di nasconderle completamente se si preferiva. Le schede sono rimaste visibili sulla homepage per alcuni giorni prima di scomparire.

Sulla base di recenti tweet, 9to5Google riferisce che le schede siano tornate, accompagnate da un nuovo messaggio fluttuante intitolato “Meet the new Google.com“. In pratica viene richiesto di effettuare l’accesso e di sbloccare la personalizzazione dei widget della homepage, che ora sono quadrati anziché rettangolari. Dopo aver effettuato l’accesso, si apre una finestra separata che consente di scegliere tra le schede relative ai seguenti argomenti:

  • Qualità dell’aria
  • Criptovalute
  • Mercato azionario
  • I tuoi titoli migliori
  • Eventi nelle vicinanze
  • Il tempo
  • Ricerche di tendenza
  • Storie Top
  • Sport
  • Cosa guardare

Google ha anche apportato alcune modifiche all’esperienza dall’ultima volta che l’abbiamo vista: il numero di schede aggiunte sembra dipendere dalle dimensioni dello schermo e non c’è modo di scorrere orizzontalmente o verticalmente per vedere le altre.

Poiché a febbraio pochissimi hanno segnalato di aver visto la nuova esperienza della homepage e noi non l’abbiamo ancora vista sui nostri dispositivi, crediamo che si tratti di una fase di test per raccogliere il feedback degli utenti in merito al cambiamento. Resta da vedere se e quando vi sarà un rilascio più ampio.

Articolo precedenteFitbit rimuoverà la sincronizzazione con il PC
Articolo successivoTwitter conferma la vulnerabilità di luglio
La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.