Un nuovo leak identificato su Weibo suggerisce che MediaTek potrebbe essere al lavoro su una versione più potente del Dimensity 9000. L’azienda potrebbe seguire la moda di Qualcomm di rilasciare piattaforme con lievi miglioramenti e in tal caso, come si può vedere da un elenco su Geekbench, c’è un core Cortex-X2 con 3.2 GHz, contro i 3 GHz della versione comune.

Il resto delle caratteristiche sono identiche, anche in termini di GPU, ma è possibile notare che il punteggio è ancora basso, con soli 962 punti nel test single-core e 1.156 nel test multi-core. Il problema è probabilmente che l’hardware è ancora in fase di sviluppo per ottenere la massima potenza. Il cambio di frequenza è previsto anche per lo Snapdragon 8 Gen 1 Plus.

Test precedenti hanno già dimostrato che questo tentativo di aggiornamento ha avuto delle brutte conseguenze in termini di temperatura, che sia Qualcomm che MediaTek devono trovarsi ad affrontare in questo momento.

In questo caso, però, la preoccupazione maggiore è con l’azienda americana, in quanto i taiwanesi possono andare avanti ancora per un po’ con la sua versione comune del Dimensity 9000 prodotto da TSMC. Qualcomm, nel frattempo, non vede l’ora di sbarazzarsi dei semiconduttori di Samsung.