Novembre 15, 2019

Chipolo Card e Chipolo Fruit Edition

Basta poco per trovare tutto!

Per chi non trova mai le chiavi, non riesce proprio a ricordare dove lascia il portafoglio o dove ha riposto la borsa, Chipolo ha la soluzione con i suoi tracker Bluetooth dal design allegro e moderno.

La linea Chipolo è costituita da diversi prodotti. Noi abbiamo testato Chipolo Card e Chipolo Fruit Edition, Kiwi.

Chipolo Fruit Edition – Kiwi

La Fruit Edition è ancora più colorata e divertente. È veramente molto carino questo Chipolo Kiwi, ed essendo quasi il Natale alle porte potrebbe essere un bel regalo per qualche amico sbadato!

Il Key Finder Chipolo Fruit Edition ha le stesse caratteristiche del Classic. Le batterie hanno una durata di circa 9 mesi, sostituibili, per cui questo piccolo tracker può durare potenzialmente all’infinito. Può essere attaccato alle chiavi di casa, dell’auto, al collare di un amico a 4 zampe, ad uno zaino o dove riteniamo sia più utile. Non è resistente all’acqua.

Tramite l’applicazione Chipolo e grazie ai 92 dB dichiarati possiamo trovare i nostri oggetti facendo suonare il dispositivo; al contrario possiamo far suonare lo smartphone tramite il tracker se lo smarriamo. Se si trova fuori dal raggio del Bluetooth permette di individuare sulla mappa l’ultimo posto in cui è stato collegato. Compatibile con iOS 9 e successive ed Android 4.4 e successive, funziona anche tramite assistente vocale con Google Assistant ed Alexa. Dovrebbe funzionare fino ad una distanza di 60 m, ma secondo la nostra esperienza la distanza diminuisce sensibilmente a seconda dell’ambiente in cui ci troviamo, ad esempio se è molto affollato e se ci sono molti ostacoli o interferenze.

Come funziona

Utilizzare il Finder Chipolo è piuttosto semplice. Basta scaricare l’applicazione Chipolo, gratuita, sullo smartphone ed attivare il Bluetooth. Attraverso lo smartphone possiamo così trovare gli oggetti ai quali abbiamo attaccato il tracker o al contrario possiamo trovare lo smartphone premendo due volte il pulsante sul dispositivo Chipolo. È possibile sull’app rinominare il Chipolo e dargli così un nome a nostra scelta per distinguerlo se ne usiamo diversi. Anche la suoneria è personalizzabile. Se il tracker non è più nel raggio d’azione del Bluetooth viene inviata una notifica se attivato il servizio; possiamo individuare su mappe l’ultima posizione in cui è stato collegato, in più dall’applicazione possiamo attivare la ricerca tramite la community attraverso il pulsante blu Segna come perso. In questo modo quando un altro utente con dispositivo Chipolo si avvicina al nostro lo localizzerà ed invierà notifica. Se non ci sono altri utenti in giro si può accedere all’app Web di Chipolo e verificare la sua posizione.

Il tracker può essere anche condiviso, nel senso che se più persone usano lo stesso oggetto possono scaricare l’applicazione sul proprio smartphone e all’occorrenza cercare, non nello stesso istante, il dispositivo. Non c’è limite al numero di utenti e di cellulari con cui si può dividere il Chipolo. E non finisce qui, perché questo piccolo dispositivo corre in soccorso anche nei momenti di svago aiutando chi ha la passione per i selfie, poiché può essere usato come selfie stick wireless funzionando come otturatore remoto della fotocamera (con connessione Bluetooth attiva) ed andando di fatto a sostituire gli ingombranti bastoni da selfie.

Chipolo Fruit Edition viene venduto nelle 4 varianti Kiwi, Anguria, Limone e Frutto del Drago mentre Chipolo Classic è disponibile nei colori giallo, rosso, blu, verde, bianco e nero.

Sono tutti acquistabili su Amazon ai seguenti link (Fruit a seconda della disponibilità) https://amzn.to/2mnuIsc  e (Classic) https://amzn.to/2mvVAGp

Chipolo Card

La Card, di colore bianco, rappresenta la scelta più classica fra i prodotti Chipolo. Questa versione ha uno spessore di solo 2,15 mm, dunque è sottilissima e pesa circa 5 g. Può essere inserita all’interno del portafoglio ma anche in una taschina della borsa, dello zaino per il PC, in valigia durante i nostri viaggi in una tasca laterale o fra gli indumenti, oppure si può attaccare al telecomando e addirittura alla bicicletta. Con i 95 dB dichiarati trovare i nostri oggetti non sarà difficile. La pila interna dovrebbe durare 12 mesi (questo solo il tempo ce lo dirà!), è in dotazione ma non è sostituibile. Il sistema avverte quando sta per scaricarsi. Rientra nel programma di rinnovo Chipolo (maggiori informazioni sul sito ufficiale).

Tramite l’applicazione gratuita Chipolo è possibile ritrovare in modo rapido il portafoglio o l’oggetto all’interno del quale è stato inserito il tracker e funziona anche al contrario, cioè se perdiamo lo smartphone possiamo rintracciarlo grazie al tracker. Si può conoscere l’ultima posizione rilevata attraverso le funzioni di tracciamento anche se l’oggetto esce dal raggio d’azione del Bluetooth ed attivare un allarme che ci avverte quando l’oggetto si allontana troppo dallo smartphone. Anche questo dispositivo è rintracciabile tramite la community Chipolo e funziona attraverso i comandi vocali. È compatibile con dispositivi iOS 9 e successivi ed Android 4.4 e successivi. È resistente agli schizzi d’acqua con standard IPX5.

Se volete potete acquistare la Chipolo Card su Amazon al seguente link https://amzn.to/2n9ucya.

Condividi sui tuoi social
Carolina Napolano

La tecnologia, roba da donne: ecco la blogger per promuovere il lato rosa della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »