Tutto ciò che è vecchio è di nuovo nuovo. Prendete i tre colori annunciati della famiglia Beats Studio Buds: Sunset Pink, Ocean Blue e Moon Gray.

Iniziamo questa recensione degli Studio Buds sottolineando che il chip unico personalizzato di questi auricolari offre agli utenti Android e iOS un’esperienza di ascolto altrettanto intuitiva. E a soli 149.95 euro, i Beats Studio Buds, in qualsiasi colore, sono un’eccellente alternativa a basso costo agli auricolari più costosi come i Powerbeats Pro di Beats, i Galaxy Buds Pro di Samsung o gli AirPods Pro di Apple.

Oltre alle nuove tonalità, Beats sta anche includendo un software aggiornato nella sua app per migliorare l’esperienza audio per tutti gli utenti. Ecco cosa c’è da sapere sugli ultimi Beats Studio Buds.

Cosa c’è di nuovo con i Beats Studio Buds?

La bellezza dei Beats Studio Buds è sempre stata la capacità di accoppiarsi velocemente a entrambi i dispositivi Android e iOS, rendendo gli auricolari una scelta popolare. Con l’annuncio di questi nuovi colori, l’azienda ha aggiunto nuove funzionalità alla sua app, permettendo a tutti i prodotti Beats compatibili di ricevere e utilizzare gli aggiornamenti software direttamente dal loro dispositivo.

“Locate My Beats” utilizzerà la stessa tecnologia che i clienti Apple ricevono con la loro app Find My, permettendo agli utenti Android di localizzare i loro auricolari attraverso l’app. Inoltre, i nuovi Product Widget in-app consentono ora di accedere alla durata della batteria, controllare le modalità di ascolto e aggiornare il firmware.

I colori stessi vanno dal grazioso all’elegante al luminoso. Il Sunset Pink e il Moon Gray hanno entrambi i loghi Beats neri sulla faccia esterna degli auricolari, mentre le Ocean Blue hanno un logo rosso brillante. Li abbiamo trovati giocosi e vale la pena dare un’occhiata se si desidera cambiare le cose dal solito bianco e nero della maggior parte degli auricolari wireless.

Cosa rimane uguale in questi Beats Studio Buds?

A parte i nuovi colori, le tre aggiunte alla linea Beats Studio Buds sembrano identiche ai loro fratelli. Questo significa che offrono una vestibilità comoda per le tue attività quotidiane di base, anche se senza i ganci per le orecchie o le ali che troverai sulle versioni più costose come le PowerBeats Pro. Ricordiamo che oltre alle nuove colorazioni gli auricolari sono disponibili anche nei colori originali nero, bianco e rosso.

Quando si tratta di prestazioni, otterrete gli stessi standard elevati rivolti ad un ascoltatore più generale. Apprezziamo che le Studio Buds siano dotate di un audio più equilibrato rispetto al precedente suono di Beats, che funziona splendidamente in tutti i generi. Se usi Apple Music per lo streaming dei tuoi brani, sfruttano anche le tracce Audio Spaziale e Dolby Atmos.

Poiché questi sono veri auricolari wireless, offrono una forte cancellazione attiva del rumore (ANC) e una modalità Trasparenza ancora migliore, permettendo ai rumori ambientali come gli annunci e il traffico di insinuarsi nell’ascolto.

Per quanto riguarda la durata della batteria si mantiene stabile a poco più di otto ore al 50% del volume e circa cinque ore con ANC attivo.

Conclusione finale

Se volete aggiungere un po’ più di brio alla vostra esperienza earbuds, i tre nuovi colori del Beats Studio Buds sono un ottimo punto di partenza. Siamo sempre stati fan del riconoscimento dei Beats agli utenti Android, con questo chip personalizzato e le caratteristiche aggiunte ora li rendono un acquisto ancora migliore.

Inoltre, ci piace che tutti i prodotti Beats che utilizzano l’app abbiano una spinta in più, offrendo l’accesso a “Locate My Beats” e funzioni ancora più avanzate per controllare le cuffie. E senza alcun aumento di prezzo, è ancora possibile ottenere tutto questo per soli 149.95 euro.