Settembre 15, 2019

Apple presenta iPhone 11 Pro, forse lo smartphone più potente al mondo?

Il keynote che si è svolto ieri allo Steve Jobs Theater di Cupertino è stato emozionante.

L’introduzione è un rapido riassunto sui nuovi servizi, che saranno introdotti a breve, come Apple Arcade, pensato per il gaming, e Apple TV+, il “Netflix” di Apple, con costi fissati sui 4,99$/mese (in Italia probabilmente allo stesso prezzo, se non qualche euro in più), e 1 anno gratuito di AppleTV+ per chi acquista un nuovo dispositivo quest’anno.

Presentati anche il nuovo Apple Watch serie 5, con display always-on, e il nuovo iPad “low cost” con schermo da 10,2″.

Si sapevano molte cose sui nuovi iPhone, ma tanti rumors non si sono visti, come la reverse charging, che doveva permettere di ricaricare wireless un altro dispositivo (una delusione, almeno per me), o la nuova colorazione AURA, un colore chiaro cangiante alla luce del sole (sostituita da un VERDE NOTTE alquanto affascinante, che mi ero spoilerato nei giorni scorsi cercando una cover su Amazon).

Niente taglio di memoria da 128GB, purtroppo continueremo ad avere l’entry level da 64GB.

A renderlo il più potente smartphone al mondo, ci pensa il nuovo processore A13 Bionic combinato al Neural Engine di terza generazione, il cui machine learning dovrebbe ottimizzare le prestazioni e le velocità di calcolo a livelli impressionanti.

Il nuovo retina display (chiamato Super Retina XDR) è un OLED all screen multi touch nei formati 5.8″ e 6.5″, con risoluzione da 2436×1125 pixel a 458 ppi e 2688×1242 pixel a 458 ppi, e un contrasto tipico di 2.000.000:1, che ci permetterà di avere dettagli fotografici incredibili.

Su entrambi i modelli, Pro e Pro Max, troviamo:

  • True Tone
  • Ampia gamma cromatica (P3)
  • Tocco con feedback aptico (che decreta la morte del 3D touch)
  • Luminosità massima (tipica) 800 nit; luminosità massima (HDR) 1200 nit
  • Rivestimento oleorepellente a prova di impronte
  • Supporta la visualizzazione simultanea di più lingue e set di caratteri
  • Rating IP68 (profondità massima di 4 metri fino a 30 minuti) secondo lo standard IEC 60529

La vera novità è nella fotocamera posteriore, a 3 lenti:

  • Tripla fotocamera da 12MP con ultra‑grandangolo, grandangolo e teleobiettivo
  • Ultra-grandangolo: ƒ/2.4 e angolo di campo 120°
  • Grandangolo: ƒ/1.8
  • Teleobiettivo: ƒ/2.0
  • Zoom in ottico 2x, zoom out ottico 2x; zoom digitale fino a 10x
  • Modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e Controllo profondità
  • Illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n)
  • Doppia stabilizzazione ottica dell’immagine (grandangolo e teleobiettivo)
  • Obiettivo a cinque elementi (ultra‑grandangolo); obiettivo a sei elementi (grandangolo e teleobiettivo)
  • Flash True Tone più luminoso con Slow Sync
  • Panorama (fino a 63MP)
  • 100% Focus Pixels (grandangolo)
  • Modalità Notte
  • Correzioni automatiche
  • Smart HDR di nuova generazione per le foto
  • Foto e Live Photos ad ampia gamma cromatica
  • Correzione occhi rossi migliorata
  • Geotagging delle foto
  • Stabilizzazione automatica dell’immagine
  • Formati immagine acquisiti: HEIF e JPEG

Il nuovo sistema a tripla fotocamera unisce una tecnologia sofisticatissima alla leggendaria semplicità di iPhone. Il risultato è un’inquadratura fino a quattro volte più ampia, foto straordinarie anche con pochissima luce e la qualità video più alta mai raggiunta da uno smartphone. Con la possibilità di  modificare i filmati con gli stessi strumenti del fotoritocco.

Avremo pertanto un campo visivo più ampio: Con iPhone 11 Pro potremo passare dal teleobiettivo all’ultra‑grandangolo, grazie a uno straordinario zoom ottico 4x, e 3 modalità differenti di scatto.

Da segnalare per il comparto video la possibilità di registrare i video in slow motion dalla fotocamera anteriore, che riceve un notevole miglioramento, grazie ai 12MP e un diaframma con apertura ƒ/2.2, che aumenta anche il raggio di lettura del FaceID.

Molto interessante la modalità notte: in caso di scarsa illuminazione, il chip A13 Bionic sfrutta la poca luce a disposizione per dare alle nostre foto colori più naturali e restituire uno scatto perfetto.

Grazie all’abbinamento tra Chip A13 Bionic e iOS13, insieme alla tecnologia del Super Retina Display XDR di iPhone 11 Pro, avremo più autonomia: fino a 4/5 ore di batteria in più rispetto ai modelli XS. Da segnalare, il caricabatteria a muro per ricarica veloce con attacco USB-C/Lightning.

Prezzo di partenza: € 1.189,00 per il modello da 5.8″ e € 1.289,00 per il modello da 6.5″.

Sarà possibile preordinare iPhone 11 Pro dal 13/9 alle ore 14, e lo vedremo nei negozi dal 20/9.

In confezione avremo:

  • iPhone con iOS 13
  • Auricolari EarPods con connettore Lightning
  • Cavo da USB‑C a Lightning
  • Alimentatore USB‑C da 18W
  • Documentazione
Condividi sui tuoi social
Marco Cereseto

Sono stato “folgorato” dai prodotti Apple nel 2010 con iPhone 3GS, anche se il primo vero prodotto fu iPod nano. Poi da lì ho iniziato ad appassionarmi sempre di più ai prodotti e alla filosofia di Cupertino, fino a diventare esperto di ogni trucco e segreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »